(Photo by Lars Baron/Getty Images)

Ascolti da record per il secondo appuntamento con il campionato 2022 di Formula 1. Ieri è andato in scena il GP dell’Arabia Saudita nel quale ha trionfato Max Verstappen davanti alle due Ferrari di Leclerc e Sainz. Il campione del mondo e il pilota monegasco sulla rossa hanno dato vita ad un duello esaltante negli ultimi 10 giri del Gran Premio che alla fine ha visto prevalere il pilota della Red Bull.

Grande prova comunque delle due Ferrari che salgono nuovamente sul podio. È la prima volta dal 2001 che le rosse ottengono quattro podi nei primi due gran premi della stagione. All’epoca erano arrivate le due vittorie di Michael Schumacher e il secondo e terzo posto di Barrichello.

L’entusiasmo su questa nuova stagione di Formula 1, alimentato anche dalla doppietta all’esordio delle due monoposto di Maranello, si ripercuote inevitabilmente sugli ascolti. Come riporta Sky, la gara di domenica ha avuto 1 milione e 937 mila spettatori medi, con il 9,6% di share e 3 milioni 31 mila di spettatori unici, con una crescita del 22% rispetto al GP del Bahrain di una settimana fa. Si tratta del GP più visto di sempre su Sky, superato il precedente record che era detenuto dal GP d’Italia 2019 con 1 milione e 910 mila spettatori medi. Non solo, perché l’ascolto record della gara in Arabia Saudita è stato superiore anche a quelli della partita più vista nella stagione 2021/22 in Serie A, in base ai dati Auditel.

Il picco di spettatori è stato di 2 milioni 40 mila alle 20.26 durante l’ultimo giro della gara, mentre il picco di share è stato dell’11% alle 19.03 al momento della partenza. Inoltre, sono stati 2 milioni 377 mila gli spettatori medi, con il 10,4% di share che hanno visto alle 21.30 la gara in differita su TV8. Da segnalare anche gli ascolti degli studi pre e post gara su Sky Sport, seguiti rispettivamente da 399 mila e 613 mila spettatori medi.