Schalke 04 Vivawest
(Foto: Thomas Niedermueller/Getty Images)

L’invasione russa in Ucraina ha scatenato una reazione a catena che ha comportato la cancellazione di numerosi accordi con aziende russe nel mondo del calcio. Tra queste, c’è sicuramente Gazprom, colosso energetico russo, che ha visto giungere a conclusione gli accordi in essere con la UEFA e lo Schalke 04.

La collaborazione decennale tra lo storico club tedesco – che attualmente milita nella seconda divisione calcistica del Paese – e Gazprom è terminata a fine febbraio, prima boicottando lo sponsor di maglia (coperto dal nome del club durante un incontro di campionato), e poi rescindendo il contratto che legava le due parti, e che già era riuscito a resistere alla retrocessione della società dalla Bundesliga.

Lo Schalke non si è fatto trovare impreparato e ha annunciato una sponsorizzazione di maglia che ha preso il posto di Gazprom. Si tratta di Vivawest, azienda immobiliare con oltre 120 mila immobili gestiti per affitto o vendita, molto nota in Germania, la cui sede centrale si trova a Gelsenkirchen, città del club. La prima iniziativa della nuova collaborazione riguarderà la vendita all’asta delle maglie indossate dai calciatori nella prossima partita di campionato. I soldi ricavati verranno devoluti in sostegno al lavoro  della Gelsenkirchen Task Force Ucraina, un’associazione che raccoglie e coordina le numerose richieste fatte dai cittadini di Gelsenkirchen che vogliono aiutare in vari modi la popolazione colpita dalla guerra.

Bernd Schröder, amministratore delegato dell’FC Schalke 04, ha spiegato che «dopo aver terminato la nostra partnership con Gazprom, siamo riusciti a portare rapidamente avanti la ricerca necessaria di un nuovo partner adatto alle nostre esigenze. Questo accordo segna l’inizio di una nuova era per il nostro club».

Da parte sua, Uwe Eichner, Presidente del CDA di Vivawest, ha assicurato che «Siamo entusiasti di associarci ad un club storico del calcio tedesco che condivide con noi valori e progetti importanti per il futuro di entrambe le aziende».

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.