Lega Serie A (foto CF - Calcioefinanza.it)

La Procura della Federcalcio – apprende l’Ansa – ha aperto un’indagine d’urgenza sul consigliere di Lega Gaetano Blandini, eletto con l’appoggio della cordata Lotito, che avrebbe pronunciato insulti nei confronti dei dirigenti della federazione in una riunione tecnica ieri. Al presidente Gravina è stato infatti riferito che Blandini avrebbe detto “in federazione sono drogati e ladri”: su queste basi Gravina ha fatto un esposto alla Procura che ha immediatamente aperto l’inchiesta.

Da fonti vicine a Blandini, prosegue l’Ansa, si sottolinea che il consigliere di Lega non avrebbe detto né ladri né drogati. Nel corso di una discussione più ampia, riferita alle proposte della FIGC sulle licenze per iscrizione al campionato, Blandini avrebbe detto, al termine di un ragionamento più ampio, che la proposta della federazione era provocatoria e quindi “o sono in malafede oppure incompetenti o cosa hanno fumato…” chiudendo con una battuta ironica per allentare la tensione.

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

PrecedenteAdidas interrompe la partnership con la Federcalcio russa
SuccessivoIl Cagliari punta costruire il nuovo stadio entro al 2025