Mercato, Serie A dietro solo alla Premier per le spese a gennaio

L’affare Vlahovic spinge la Serie A al secondo posto in termini di spese sul mercato nell’ultima sessione di gennaio. La FIFA ha pubblicato il suo International Transfer Snapshot, un’analisi dell’attività…

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-VERONA
Denis Zakaria e Dusan Vlahovic (Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

L’affare Vlahovic spinge la Serie A al secondo posto in termini di spese sul mercato nell’ultima sessione di gennaio. La FIFA ha pubblicato il suo International Transfer Snapshot, un’analisi dell’attività di trasferimento dei giocatori durante il recente periodo di calciomercato invernale.

Secondo il rapporto, durante la finestra di gennaio sono stati completati un totale di 3.791 trasferimenti a livello internazionale, confermando così che il calcio si sta riprendendo dalle ripercussioni della pandemia di COVID-19. In effetti, il mese scorso la spesa dei club per le quote di trasferimento è quasi tornata ai livelli di gennaio 2020.

Il numero di trasferimenti nella finestra di gennaio è aumentato del 28,0% rispetto al 2021. Con un aumento del 74,7% rispetto al 2021, la spesa per i trasferimenti è quasi tornata ai livelli pre-pandemia, attestandosi a 1,03 miliardi di dollari.

I club europei hanno completato più trasferimenti rispetto ai club di qualsiasi altra confederazione, con il 57,7% di tutti i trasferimenti che coinvolgono giocatori che si trasferiscono in un club in Europa. Allo stesso modo, i 927,6 milioni di dollari spesi dai club europei rappresentano il 90,2% dell’esborso globale per le quote di trasferimento durante il periodo di registrazione di gennaio.

Gli elenchi delle prime dieci associazioni affiliate in termini di spese sono dominati dall’Europa. I club inglesi sono in testa alla classifica per spese per i trasferimenti con un esborso di 349,5 milioni di dollari, seguiti dall’Italia con 113,6 milioni di dollari.

  • Inghilterra: 349,5 milioni;
  • Italia: 113,6 milioni;
  • Spagna: 111,1 milioni;
  • Francia: 75,2 milioni;
  • Russia: 72,1 milioni;
  • Germania: 70,6 milioni;
  • Belgio: 32,7 milioni;
  • Grecia: 23,7 milioni;
  • Arabia Saudita: 23,5 milioni;
  • Brasile: 23,1 milioni.

In termini di incassi dal calciomercato, a guidare è sempre l’Inghilterra, con 10,6 milioni di dollari davanti a Francia (99,2 milioni) e Portogallo (94,3 milioni), mentre l’Italia è quinta con 71,5 milioni.