Barcellona causa Santos
Gabriel Barbosa (Photo by Buda Mendes/Getty Images)

Secondo il quotidiano portoghese O Jogo si è concluso l’ultimo atto della battaglia legale tra Barcellona e Santos per Gabriel Barbosa, attaccante del Flamengo. La battaglia riguardava una questione risalente al 2016: il club blaugrana aveva denunciato i brasiliani e richiesto un indennizzo di tre milioni di euro a seguito del trasferimento del ragazzo all’Inter, considerando che il Santos avesse violato una clausola che prevedeva una corsia preferenziale nell’acquisto del giocatore proprio in favore del Barcellona.

Nell’estate 2016, Gabigol si era trasferito nel club neroazzurro per una cifra intorno ai 30 milioni di euro. Per mettere fine alla questione ed evitare un risarcimento, il Santos ha offerto al Barcellona una prelazione su due talenti attualmente nella rosa del club brasiliano. Si tratta di due classe 2004, gemme del vivaio Peixe: Kaiky, difensore centrale, e Angelo Gabriel, esterno.

Questione risolta dunque, come confermato da Andres Rueda, presidente del Santos: «Era una questione in sospeso che poteva sconvolgere notevolmente il Santos e della quale eravamo preoccupati per il rischio di sanzioni da parte della FIFA. Più di un anno di trattative e l’accordo è stato raggiunto senza che il Santos dovesse effettuare alcun pagamento. Ora possiamo andare avanti, pensare ancora di più al futuro del Santos».