Chi è Alexandre Dreyfus, il guru dietro al progetto Socios

Chi è Alexandre Dreyfus? Con l’accordo annunciato pochi giorni fa, l’Inter è entrata a far parte della grande famiglia di Socios.com. Creata da Chiliz, una criptovaluta che…

Chi è Alexandre Dreyfus

Chi è Alexandre Dreyfus? Con l’accordo annunciato pochi giorni fa, l’Inter è entrata a far parte della grande famiglia di Socios.com. Creata da Chiliz, una criptovaluta che è il principale fornitore di blockchain per l’industria globale dello sport e dell’intrattenimento, Socios.com è una piattaforma di engagement che si occupa di lanciare Fan Token associati a club di calcio o ad altre società che appartengono al mondo dello sport.

Ma chi c’è dietro al nuovo sponsor di maglia del club nerazzurro? Qual è la mente dietro alle nuove esperienze di fan engagement per i tifosi dell’Inter? Si tratta di Alexandre Dreyfus, imprenditore francese con anni di esperienza nel settore del gioco d’azzardo e dello sport.

Chi è Alexandre Dreyfus? La carriera del ceo di Socios

Chi è, quindi Alexandre Dreyfus? Diplomatosi in patria nel 1995, Dreyfus comincia da subito la sua attività imprenditoriale nel settore dell’intrattenimento tecnologico. Verso la fine degli anni Novanta fonda Webcity, piattaforma interattiva di guide turistiche, e nel 2004 diventa co-fondatore di Winamax, emerso nel tempo come uno dei più grandi siti di poker online in Francia.

Il nuovo guru del calcio consolida quindi la sua presenza nella scena del gioco d’azzardo e dello sport con l’acquisizione del Global Poker Index nel 2013, oltre che con la creazione di Mediarex.

chi è alexandre dreyfus
Alexandre Dreyfus (via Twitter)

Nel corso degli anni 2000, Dreyfus porta la sua esperienza della tecnologia digitale nel fiorente mercato delle blockchain: con la creazione di Chiliz, nel 2012, raccoglie oltre 66 milioni di dollari di finanziamenti.

L’imprenditore entra quindi nel mondo del calcio grazie a Socios.com, app lanciata a dicembre 2019, e già divenuta partner dei principali club europei (Barça, Juve, PSG per citarne alcuni), a cui si aggiungono i Campioni d’Italia.