Salernitana, tre strade per la sopravvivenza in Serie A

Una settimana di tempo per salvare la Salernitana ed evitare che la Serie A 2021/22 si concluda a 19 squadre. I trustee sono più attivi che mai, pronti a ricevere…

Lazio primo semestre 2022 2023

Una settimana di tempo per salvare la Salernitana ed evitare che la Serie A 2021/22 si concluda a 19 squadre. I trustee sono più attivi che mai, pronti a ricevere la possibile offerta giusta per il club campano, soprattutto nei giorni di fuoco dal 27 al 31 dicembre. Secondo quanto riportato da Il Mattino, sono sostanzialmente tre le strade che potrebbero portare alla “salvezza” per la società.

Salernitana nuove offerte – La cordata guidata da Cerruti

A cominciare dalla cordata che l’imprenditore delle rinnovabili Domenico Cerruti sta provando a mettere insieme. Alcuni imprenditori avrebbero raccolto il suo appello, ma dalle parole bisogna passare ai fatti, e non è facile mettere d’accordo più soggetti, tutti ampiamente riconosciuti nei rispettivi settori. Per il momento, la parola d’ordine è “cautela” e si lavora con uno studio legale romano e di professionisti salernitani per arrivare a una proposta congrua.

[cfDaznAlmanaccoCalcioPlayer]

Ci sarebbe già – spiega il quotidiano – l’attestazione della capacità finanziaria da parte di un istituto di credito italiano. Inoltre, andrebbe versata la cauzione del 5% del prezzo totale, che potrebbe aggirarsi sui 20 milioni di euro (o anche meno), ma l’operazione non accadrà sicuramente durante i giorni festivi.

Salernitana nuove offerte – I gruppi stranieri

Come seconda via d’uscita, si sarebbero fatti avanti due gruppi stranieri che già in tempi meno frenetici avevano presentato una manifestazione d’interesse al trust. Gli stessi avrebbero ora riallacciato i contatti, ma la strada verso un’offerta formale è lunga. Sullo sfondo – parte di questo gruppo – anche la proposta di Console&Partners per conto del fondo lussemburghese Toro Capital e Francesco Di Silvio. Già sollecitata una banca austriaca, incaricata di rilasciare la fideiussione richiesta, in attesa dell’approvazione del bilancio della Salernitana da parte dei soci (il 27 dicembre, ma c’è l’incertezza della continuità aziendale).

Salernitana nuove offerte – I due traghettatori

Infine, l’ultima speranza potrebbe arrivare dall’avvocato Michele Tedesco e dal notaio Roberto Orlando, possibili soluzioni nel caso in cui si arrivi a un punto di non ritorno. I due – spinti dalla passione per la Salernitana – stanno studiando le carte e potrebbero fare un tentativo dell’ultimo secondo per provare a salvare l’affiliazione, traghettando la società verso acquirenti più facoltosi.