Consob: Piazza Affari tornata a livelli pre-Covid

La Borsa italiana supera l’effetto pandemia e, nei primi sei mesi dell’anno, registra un aumento degli investimenti azionari (in calo quelli in titoli di Stato), del rapporto tra capitalizzazione di…

Opa De Agostini Dea Capital

La Borsa italiana supera l’effetto pandemia e, nei primi sei mesi dell’anno, registra un aumento degli investimenti azionari (in calo quelli in titoli di Stato), del rapporto tra capitalizzazione di Borsa e Pil e del numero di società quotate, con un netto miglioramento la redditività delle imprese finanziarie e non finanziarie.

È quanto emerge dal Bollettino statistico della Consob relativo al primo semestre del 2021, che mette in luce un quadro di un mercato mobiliare in forte ripresa, che recupera e supera i valori del 2019. In particolare, grazie al forte aumento dei prezzi azionari, la capitalizzazione complessiva delle società italiane quotate in Borsa al 30 giugno segna un +19,9% su base annua, mentre in relazione al Pil il dato sale al 34,8% dal 32% di fine giugno 2020.

Cresce inoltre da 382 a 389 il numero delle società quotate, trainato dalle nuove ammissioni a quotazione sull’Aim, la piattaforma di negoziazione dedicata alle piccole e medie imprese (oggi Euronext Growth Milan). Gli investimenti in azioni superano il livello pre-pandemia, indirizzandosi di preferenza verso i titoli esteri, mentre gli investimenti in titoli di Stato scendono sotto il livello del 2019.

Temi

Borsa