La Juventus U23 può andare in Serie B
(Foto: Valerio Pennicino/Getty Images)

Continua a scendere il titolo della Juventus in Borsa. Dopo l’annuncio della conclusione della sottoscrizione dell’aumento di capitale pari al 91,75%, ossia per complessivi 366,9 milioni di euro, le azioni della società bianconera continuano a scendere avvicinandosi alla quota a cui il club metterà sul mercato i diritti ipnotati.

Alle 10.50 infatti il titolo della Juventus perde il 4,21% a 0,3642 euro per azione, avvicinandosi al prezzo di 0,334 euro a cui saranno offerte le azioni non acquistate per quanto riguarda l’aumento di capitale. “I rimanenti 109.700.640 diritti di opzione non esercitati durante il Periodo di Opzione, che danno diritto alla sottoscrizione di massime 98.730.576 Azioni, corrispondenti all’8,25% del totale delle Azioni offerte, per un controvalore pari a Euro 32.976.012,38, saranno offerti in Borsa da Juventus nelle sedute del 20 e 21 dicembre 2021″, ha spiegato il club bianconero nella nota pubblicata ieri. “I Diritti Inoptati attribuiscono il diritto alla sottoscrizione delle Azioni al prezzo di Euro 0,334 cadauna, nel rapporto di 9 Azioni ogni 10 Diritti acquistati”. 

Tra gli altri titoli della galassia Agnelli-Elkann, Exor non reagisce alla notizia della firma della cessione di PartneRe a Covea, resa nota ieri a mercati chiusi: le azioni perdono l’1%, attestandosi a 77,46 euro. Risentono anche della debolezza delle società partecipate, da Stellantis (-1,6%), a Cnh (-1,28%), da Ferrari (-0,9%), sino alla stessa Juventus. 

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteUEFA, nessun compromesso su Mondiale biennale
SuccessivoNations League 2022/23, si parte con Italia-Germania