Mauro Icardi e Wanda Nara (Foto Image Sport / Insidefoto)

Wanda Nara e Mauro Icardi ancora nell’occhio del ciclone, ma stavolta il gossip non è al centro. Dall’Argentina, infatti, è arrivata una accusa per “riciclaggio di denaro”, “violenza istituzionale” e “corruzione strutturale” nei confronti della società della coppia, la World Marketing Football SRLcon sede in Italia attraverso cui Wanda Nara gestisce l’attività propria e del marito.

Come riportato dal Corriere dello Sport, dopo l’apertura del primo negozio di cosmetici a Buenos Aires da parte di Wanda Nara, Fernando Miguez, titolare della Fundación por la Paz y el Cambio Climático de Argentina, ha presentato una denuncia con un documento al tribunale della Capitale attesta che il riciclaggio di denaro coinvolgerebbe anche “le altre attività di realizzazione di capi di abbigliamento”, “il marchio WANDA e la Wanda Nara Cosmetics”.

Stando a quanto si legge nel documento, la società di Wanda e Icardi “avrebbe l’obiettivo di alloggiare fondi monetari a seguito dell’attività sportiva di un suo socio, quindi con detti fondi consentire l’ingresso di eventuali fondi al mercato dei capitali neri ottenuti al di fuori di ogni accordo contrattuale, pensiamo al fine di evitare esborsi fiscali internazionali”.

Secondo il documento, si tratterebbe di una “pratica comune tra coloro che svolgono la loro attività all’interno del regime sportivo internazionale, i quali riceverebbero il proprio stipendio diviso in denaro tramite bonifici bancari e una percentuale in denaro nero e procedono in questo modo al riciclaggio di denaro per poi trasformarsi in reddito genuino dimostrabile nel tempo in quanto di origine legale”.  

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI