Chi si può qualificare ottavi Champions
(Foto: Matteo Minnella Insidefoto)

Niente impresa, l’Atalanta è costretta Europa. Niente a vittoria con il Villareal, i nerazzurri di Gasperini sono stati così eliminati già nella fase a gironi della Champions League, dopo due qualificazioni consecutive agli ottavi. Cambiando le carte in tavola, per le altre squadre italiane, per quanto riguarda i premi Uefa.

In ballo ci sono infatti i ricavi legati al cosiddetto market pool, ovverosia la parte di diritti tv che l’Uefa distribuisce alle partecipanti alle coppe europee. Un valore che cambia da paese in paese in base a quanto i broadcaster delle singole nazioni investono in termini di diritti tv e che viene distribuita alle squadre poi in due parti. La prima è legata al piazzamento in campionato nella stagione precedente delle quattro società partecipanti, mentre la seconda è legata invece al numero di partite che ogni singolo club disputa in Champions League in stagione rapportata al numero di gare giocate dalle squadre della stessa nazione. In questo caso, quindi, Inter e Juventus potranno incassare di più visto che Milan e Atalanta sono state eliminate già nella fase a gironi.

Market pool Champions 2021/22, le stime per l’Italia

Le stime per la stagione 2021/22 relative al market pool per le squadre italiane parlano di una cifra complessivamente intorno a 40 milioni di euro, di cui appunto 20 milioni distribuibiti per la classifica del campionato 2020/21 e il resto per la stagione in corso di Champions. Ipotizzando che, dopo l’eliminazione di Milan e Atalanta nella fase a gruppi, Inter e Juventus dovessero venire eliminate subito agli ottavi, le cifre dei ricavi sarebbero state le seguenti:

  • Inter: 5,7 milioni;
  • Juventus: 5,7 milioni;
  • Milan: 4,3 milioni;
  • Atalanta: 4,3 milioni.

Market pool Champions 2021/22, i ricavi per i club

Se invece l’Atalanta avesse battuto il Villareal (quindi con l’eliminazione del solo Milan nei giorni) venendo poi eliminata agli ottavi insieme a Inter e Juventus, le cifre sarebbero state le seguenti:

  • Inter: 5,3 milioni;
  • Juventus: 5,3 milioni;
  • Atalanta: 5,3 milioni;
  • Milan: 4,0 milioni.

In sostanza, quindi, il passaggio dell’Atalanta dovrebbe, nell’ipotesi base, portare 400mila euro in più nelle casse di Inter e Juventus ciascuno. Ovviamente, poi, tutto potrà cambiare in base al numero di partite che le tre squadre disputeranno dagli ottavi in poi. In caso di approdo di Inter e Juve in finale, ad esempio (per far capire quale potrebbe essere la cifra massima), le squadre italiane si dividerebbero questi ricavi legati alla seconda parte del market pool:

  • Inter: 6,8 milioni;
  • Juventus: 6,8 milioni;
  • Milan: 3,2 milioni;
  • Atalanta: 3,2 milioni.

GUARDA LA CHAMPIONS LEAGUE SU AMAZON PRIME VIDEO. ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTEIn qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza può guadagnare €3 per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.comRegistrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

1 COMMENTO