Benzema condanna Valbuena
(Foto: David Ramos/Getty Images, via Onefootball)

Il giocatore del Real Madrid e della Nazionale francese, Karim Benzema, è stato condannato a un anno di carcere con la condizionale e al pagamento di una multa di 75mila euro.

Questa la sentenza di primo grado del tribunale di Versailles per il coinvolgimento del giocatore nel caso “Sextape”. Benzema è stato riconosciuto colpevole di complicità nel tentativo di ricatto nei confronti dell’ex compagno di squadra Mathieu Valbuena.

Al calciatore ex Marsiglia erano stati chiesti soldi per evitare la divulgazione di un video hard che lo riguardava. Come scritto nella sentenza, Benzema non conosceva i dettagli del ricatto, ma ha preso parte al piano.

«Severa e ingiusta». Con queste parole i legali del calciatore dei Blancos, Sylvain Cormier e Antoine Vey, definiscono la sentenza del tribunale di Versailles. «La nostra prima reazione è di rabbia nei confronti di una decisione chiaramente contraddittoria, visto che il tribunale afferma che Benzema non era a conoscenza delle precedenti manovre, ma alla fine sostiene, senza averne le prove, che non poteva non sapere».

«È una condanna severa e ingiusta che ci lascia sbalorditi. Il ricorso è scontato, Karim Benzema sarà ritenuto innocente, non ha nulla di cui vergognarsi» le parole dell’avvocato Cormier riportate da L’Equipe.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni