Gubitosi buonuscita TIM
Luigi Gubitosi (Foto: Valerio Pennicino/Getty Images for Lega Serie A)

Non solo il fondo Usa KKR. Sarebbero diversi i fondi di private equity che avrebbero messo nel mirino Tim, che oggi ha convocato un consiglio di amministrazione straordinario per valutare la manifestazione di interesse avanzata dal fondo statunitense Kkr per l’acquisto dell’intero gruppo.

Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, tuttavia, ci sarebbero anche altri fondi interessati. A partire da CVC, che punterebbe a procedere con un’offerta (alternativa o congiunta ad altro private equity), valutando anche gli altri soggetti in campo.

Anche se da Vivendi sono arrivate smentite sui contatti con il fondo britannico. “Vivendi nega fermamente di aver avuto discussioni con qualsiasi fondo, e più specificamente, con CVC” per una eventuale offerta pubblica di acquisto su TIM, in risposta alla proposta di KKR. È quanto fa sapere un portavoce della media company francese, primo azionista di Tim, con il 24% circa del capitale.

Non solo KKR (che sarebbe affiancato da Jp Morgan) e CVC, perché, aggiunge il Sole 24 Ore, si è mosso anche Advent, che starebbe guardando alleanze a tutto campo, con Cvc, Vivendi e con Cdp. Cvc e Advent erano già alleati nell’offerta da 1,7 miliardi per acquisire il 10% della Media Company della Lega Serie A di calcio.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni