Nuovo Bernabeu campo retrattile

Il Santiago Bernabeu – stadio che ospita le gare interne del Real Madrid – è oggetto da tempo di un profondo restyling che consegnerà al club della capitale spagnola e ai suoi tifosi un vero e proprio gioiello, con una fisionomia completamente diversa rispetto a quella dell’impianto attuale.

Tra le novità sicuramente più interessanti spicca la realizzazione del cosiddetto “campo retrattile”. In pratica, il terreno di gioco – grazie a un meccanismo automatizzato – potrà essere rimosso per lasciare spazio all’organizzazione di altri eventi non calcistici.

Il funzionamento del meccanismo, che prevede che il campo si divida in più “strisce” che scorrendo lateralmente si impilano l’una sopra l’altra in una galleria sotterranea, consentirà infatti di ospitare più agilmente fiere e concerti, ma anche altri sport.

Lo ha mostrato lo stesso Real Madrid in un video che mostra anche la conservazione del terreno di gioco nella parte sottostante dell’impianto, e dove sono evidenziate partite di basket, di tennis e addirittura di football americano.

In poche parole, il Bernabeu si prepara a diventare un impianto multi-funzionale, che ospiterà sì le partite di una delle società calcistiche più importanti al mondo, ma che allo stesso tempo gli consentirà di “vivere” sette giorni a settimana, per tutto l’anno, requisito fondamentale degli impianti moderni e per i club che vogliono far crescere i ricavi da stadio.

Scopri TIMVISION Calcio e Sport: Serie A e Champions League in un unico abbonamento a 19,99 €/mese. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni