Calcio e scommesse con le nuove piattaforme online. (Immagine: besteonlinecasinos @Pixabay)
(Immagine: besteonlinecasinos @Pixabay)

Prima della pandemia, molti tra gli affezionati del totocalcio guardavano ai siti di scommesse online con scetticismo. La ricevitoria dietro l’angolo con carta, penna, un bancone e una persona a cui consegnare la schedina erano, secondo loro, la migliore garanzia di sicurezza. Il secondo boom di Internet, innescato dal virus, ha obbligato il mondo intero, indipendentemente da lingua ed età, a trasferirsi in rete per compiere le stesse azioni di prima, ma dalla tastiera del computer.

È proprio grazie agli ultimi due anni che anche i più recalcitranti sono stati incentivati a iscriversi a piattaforme come 22Bet, scoprendo un universo di mercati e quote accessibili sempre e a portata di click. Ma come hanno fatto i siti di scommesse online a conquistare la fiducia degli utenti e a sostituirsi ormai al classico allibratore?

Il fatto di essere in rete è stato visto per anni come un sinonimo di scarsa affidabilità. Usare una carta di credito invece di consegnare il denaro in mano a una persona, lasciava infatti aperti molti dubbi riguardo alle garanzie di riscuotere le vincite o anche solo sul calcolo e sulla successiva distribuzione delle quote. La buona notizia è che il gioco online è soggetto alle stesse regole, pur adattate alla realtà della rete, di quello tradizionale. I siti affidabili sono tutti dotati di una concessione emessa dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli italiana o dall’equivalente in altre giurisdizioni.

Possedere questa licenza non significa solo aver soddisfatto i requisiti di approvazione, ma anche essere soggetti al monitoraggio continuo da parte dell’autorità competente. Indipendentemente dal paese che l’ha rilasciata, operare in Italia richiede anche di avere una sede fiscale all’interno dell’Unione Europea per poter processare i pagamenti nel rispetto delle norme, e soprattutto delle protezioni, comunitarie.

Superato lo shock iniziale, chi era abituato a compilare i fogli del totocalcio con la penna è stato in poco tempo conquistato dalla semplicità delle schedine online. È sufficiente un click, oppure un tap sullo schermo di smartphone o tablet, per compilarle automaticamente. La somma da puntare viene detratta direttamente dal credito dell’account, senza quindi il bisogno di digitare ogni volta il numero di carta di credito o di attendere che la piattaforma abbia ricevuto il bonifico online. Questa procedura non offre solo una comodità che il bancone della ricevitoria non può eguagliare, ma anche la sicurezza di transazioni elettroniche monitorate costantemente. Oltre alle classiche Visa e Mastercard, le piattaforme che operano in Italia fanno a gara a includere tutta la gamma di metodi di pagamento a cui il pubblico italiano è abituato: dalla Postepay al bonifico postale.

Scommettere su un sito internet ha la meglio sul metodo tradizionale anche per il numero impressionante di eventi sportivi a disposizione ogni giorno. Gli appassionati di calcio non trovano solo la Serie A, ma addirittura molte delle partite amatoriali su cui mai avrebbero pensato che si potesse puntare una schedina, magari anche vincente. Le piattaforme online hanno avuto molto successo anche tra il pubblico giovane e più internazionale, che forse snobbava le scommesse calcistiche, ma non ha saputo resistere a trasformare la propria passione per il football americano, il baseball asiatico o le freccette in previsioni azzeccate.

Essere in rete permette di espandere l’offerta di quote anche a uno dei fenomeni del 21° secolo: gli e-sport. Gli amanti di Dota o League of Legends, che seguono avidamente i player più famosi fino a riuscire ad anticiparne le mosse, possono fare ora il loro ingresso nel mondo delle scommesse, aprendo alle aziende del gioco online nuovi mercati dall’enorme potenziale.

Gli affezionati del totocalcio erano stati abituati per decenni a schedine con poche opzioni e tutte concentrate sul risultato finale, come un pareggio o un vantaggio. Trasferirsi su una piattaforma online è significato per loro poter scegliere tra migliaia di mercati, che includono non solo i punteggi intermedi o i loro valori precisi, ma anche handicap, sostituzioni, cartellini o infortuni. Se la grafica varia di sito in sito, il funzionamento e la categorizzazione sono sempre gli stessi e rendono la navigazione semplice anche a chi fino al giorno prima andava solo in ricevitoria. Scelto sport e competizione, le quote sono elencate in modo ordinato ed è sufficiente cliccare sopra a quella con cui si vuole tentare la fortuna perché la schedina si auto-compili.

Ma la vera ebbrezza del mondo online per chi era abituato a carta e penna sta nella portabilità. Con i siti ottimizzati per mobile e le app è infatti possibile accedere al proprio bookmaker preferito direttamente dal telefono. Molte piattaforme offrono anche un servizio di live streaming di competizioni e tornei, come i canali UNIRE dell’ippica, associati alle schedine live per effettuare puntate con un tap in davvero pochi secondi. Con una simile rivoluzione, non stupisce che il mondo delle scommesse online, una volta nicchia riservata a pochi, sia diventata ormai un passatempo popolare per unire passione e adrenalina.