lavorare alla Juventus
Vista dell'interno dell'Allianz Stadium (copyright: Giuseppe Cottini/via Onefootball)

«Credo che ci possa essere una tappa intermedia che può prevedere il 75 per cento per poi arrivare al 100 per cento». Sono queste le parole di Andrea Costa, sottosegretario alla salute del Governo Draghi, che stanno alimentando le speranze per un ritorno sempre più prossimo del grande pubblico negli stadi italiani.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, in settimana dovrebbe svolgersi la riunione del Comitato tecnico-scientifico, che dovrà dare l’indicazione definitiva su quella che il ministro Speranza aveva anticipato come “un ulteriore ampliamento”. Per gli stadi all’aperto si passerà dal 50 al 75 per cento, per i palazzetti al chiuso dal 35 al 50 per cento, anche se basket e volley invocano aperture come cinema e teatri.

Apertura al 75 per cento, come cambia la capienza stadio per stadio

Qui riportate le capienze degli stadi della Serie A, considerando la capienza attuale (50 per cento) quella proposta (75 per cento) e infine quella effettiva.

Squadra (stadio) 50% 75% 100%
Inter (Meazza) 37.908 56.904 75.871
Milan (Meazza) 37.908 56.904 75.871
Lazio (Olimpico) 32.000 52.975 70.634
Roma (Olimpico) 32.000 52.975 70.634
Napoli (Maradona) 25.000 41.044 54.726
Fiorentina (Franchi) 21.000 31.500 42.000
Juventus (Allianz Stadium) 20.000 31.130 41.507
Genoa (Ferraris) 10.000 26.176 34.901
Sampdoria (Ferraris) 10.000 26.176 34.901
Verona (Bentegodi) 15.000 23.785 31.713
Bologna (Dall’Ara) 15.000 22.500 30.000
Torino (Grande Torino) 14.087 21.130 28.174
Salernitana (Arechi) 13.000 19.875 26.500
Udinese (Dacia Arena) 10.500 18.849 25.132
Sassuolo (Mapei Stadium) 10.250 16.144 21.525
Atalanta (Gewiss Stadium) 8.100 14.826 19.768
Empoli (Castellani) 8.100 12.600 16.800
Cagliari (Unipol Domus) 8.272 12.312 16.416
Venezia (Penzo) 6.000 9.000 12.000
Spezia (Picco) 5.700 8.563 11.418

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi

Precedente“Il calcio del futuro” di Diana e Lippi: «La crisi? Non è colpa degli agenti»
SuccessivoGenoa ceduto a 777 Partners, ci sono le firme

1 COMMENTO

Comments are closed.