Eto'o candidato presidenza Federcalcio Camerun
Samuel Eto'o ai tempi dell'Inter (Foto Andrea Staccioli Insidefoto)

Samuel Eto’o ha deciso di scendere in campo per guidare la Federcalcio del suo Camerun. È stato lo stesso ex attaccante dell’Inter del Triplete (in carriera ha militato, tra le altre, anche nelle file di Barcellona, Chelsea, Everton e Sampdoria) a dare l’annuncio tramite il suo profilo social.

“È tempo di ricostruire il nostro calcio” – ha scritto.

L’ex calciatore, classe 1981, è convinto che sia il momento di cambiare e di prendere atto del “fallimento del programma e del lavoro” dell’attuale numero 1, Seidou Mbombo Njoya, che aveva sostenuto nella precedente campagna elettorale. Le elezioni della Fecafoot sono in programma l’11 dicembre del 2021.

“Il nostro desiderio è che si guardi oltre gli interessi personali per rilanciare i campionati locali, garantirne la regolarità e la visibilità. Tre anni fa – ammette l’ex calciatore – ho sostenuto un progetto che mi sembrava promettente per il futuro del nostro calcio. Non ho rimpianti, anche se le aspettative non sono state soddisfatte. Tuttavia, è importante imparare la lezione di questo fallimento per realizzare un cambiamento controllato e ben gestito”.

Eto’o ci tiene a precisare che, se dovesse essere eletto, “rinuncerà a ogni centesimo delle indennità previste per la carica di presidente della Federazione. Questi fondi saranno destinati allo sviluppo del calcio dilettantistico. Mi candido anche per attrarre finanziamenti esterni”.

 

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi