La sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali (copyright: Fabrizio Corradetti LaPresse/via Onefootball)

Reintrodurre, almeno momentaneamente, le pubblicità sulle scommesse, per garantire ossigeno sia ai club sportivi che ai media. È questa la posizione di Valentina Vezzali, sottosegretaria dello sport per il Governo Draghi, intervistata dal Corriere dello Sport.

Il divieto era stato introdotto dal Decreto dignità del Governo Conte I: dal luglio 2019, bookmakers e aziende operanti nel mondo del scommesse sportive non posso più farsi promozione attraverso inserzioni sui media o attraverso accordi di sponsorizzazione con società sportive e atleti.

Vezzali affronta il tema parlando di misure per compensare l’assottigliamento della capienza degli stadi: “Il dialogo con il Cts è costante e continuo. Penso a iniziative utili a compensare. Ad esempio valutiamo una sospensione temporanea del Decreto dignità per dare ossigeno a un comparto completamente svantaggiato, ferma restando la centralità della lotta alla ludopatia”.

“Non possiamo permetterci in questo periodo di forte crisi di avere limitazioni nazionali alla pubblicità sulle scommesse sportive, quando nel resto d’Europa non ci sono. Questo potrebbe dare un po’ di ossigeno anche al settore dei media, che raccontano le gesta dei nostri atleti” conclude la sottosegretaria.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi