Il trofeo della Coppa del Mondo (copyright: via Onefootball)

La Confederazione calcistica sudamericana (CONMEBOL) ha criticato l’idea di una Coppa del Mondo biennale, dichiarando che tali piani sono “altamente impraticabili” e metterebbero un “peso praticamente impossibile” sul calendario internazionale del calcio.

“Nelle condizioni attuali, è già complicato conciliare i tempi, gli orari, la logistica e l’adeguata preparazione delle squadre e degli impegni”, ha dichiarato la CONMEBOL in un comunicato. “La situazione sarebbe estremamente difficile con il cambiamento proposto. Potrebbe addirittura mettere a rischio la qualità di altri tornei, sia di club che internazionali”.

“Non c’è alcuna giustificazione sportiva per ridurre il periodo di tempo tra le coppe del mondo”. La sua posizione contro la proposta arriva il giorno dopo del respingimento da parte della UEFA.

Per la CONMEBOL, tuttavia, si tratta di un dietrofront rispetto a quanto sostenuto dalla stessa nel 2018. In quell’occasione, la federazione sudamericana dichiarò: “La proposta che abbiamo fatto alla Fifa è quella di giocare la Coppa del Mondo ogni due anni e non ogni quattro. Invece di avere la Uefa Nations League in mezzo possiamo andare avanti ogni due anni e avere una Coppa del Mondo che andrebbe a vantaggio tutti”.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi