Oriali Inter Nazionale
(Foto Francesco Scaccianoce / Insidefoto, via Onefootball)

Lele Oriali ha lasciato ufficialmente l’Inter da pochi giorni. L’ormai ex team manager nerazzurro ha parlato ai microfoni di Sportmediaset, parlando delle sue sensazioni dopo l’addio e del futuro con la Nazionale guidata da Roberto Mancini.

Oriali si è detto «dispiaciuto. Come può essere dispiaciuto chi deve continuare il suo percorso senza un’entità rimasta per tanti anni al suo fianco. Ma ciò che è accaduto mi ha fatto capire – se ancora ne avessi bisogno – che c’è tanta gente che mi ha voluto e mi vuole bene».

Sui motivi che hanno spinto l’Inter a sollevarlo dall’incarico, l’ex team manager nerazzurro ha spiegato: «E’ una domanda che non mi pongo. Mi limito a rispettare la decisione presa dalla società. Che ha tutto il diritto di scegliersi i suoi collaboratori».

Sull’addio all’Inter e sul successo in Nazionale, in un’ipotetica scala emotiva, Oriali ha aggiunto: «Non amo fare classifiche. Dico solo che questo è stato per me un anno indimenticabile culminato con la vittoria agli Europei grazie ad un gruppo coeso e vincente, con un forte senso di appartenenza, che ha reso orgoglioso il nostro Paese. Merito di questo successo va in gran parte a Roberto Mancini e a tutto il suo staff».

In chiusura, una battuta sul rinnovo con la Nazionale: «Nei prossimi giorni avrò un incontro in Federazione per capire quale sarà il mio futuro in ambito azzurro. E penso che ci siano tutti i presupposti per andare avanti insieme fino al Mondiale del 2022».

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi