Telecronisti e commentatori Dazn 2021-2022
Diletta Leotta (Photo LaPresse - Fabio Ferrari via Onefootball)

L’Italia calcistica si prepara alla rivoluzione televisiva. Si parte domani, con l’inizio della Serie A che segnerà una prima volta per il mondo del pallone: tutto il campionato sarà trasmesso da Dazn soltanto in streaming. Addio parabola, quindi, per guardare tutte le 380 partite a stagione nel prossimo triennio (solo 114 saranno trasmesse in co-esclusiva da Sky anche sul satellite), con il calcio che punta sempre più sulle piattaforme internet per entrare definitivamente nel futuro.

Dopo lo sbarco in Italia nella calda estate 2018, Dazn è pronta così a diventare la casa della Serie A con 7 gare in esclusiva (e le altre 3 in co-esclusiva) ogni giornata.
L’esordio sarà quindi stasera alle 18.30, con Inter-Genoa e Verona-Sassuolo, prime sfide del campionato che entra nell’era streaming. Insieme a Dazn, l’avvio del campionato sarà un test anche per Tim, che ha investito nella partnership con la piattaforma OTT puntando su TimVision con una offerta che garantisce anche la visione della Champions League tramite un accordo con Mediaset Infinity.

L’altra grande novità televisiva della stagione calcistica è infatti l’ulteriore spacchettamento delle gare tra i vari broadcasters. Se infatti la Serie A sarà tutta su Dazn (con possibilità di vedere tre gare a turno in co-esclusiva su Sky), per la Champions League saranno tre le piattaforme che trasmetteranno i match: Mediaset (oltre alla novità Coppa Italia) manderà in onda 17 partite del martedì in chiaro su Canale 5 e 104 a pagamento in streaming su Infinity, Sky ne trasmetterà 121 a pagamento e Amazon Prime Video infine ha acquistato i diritti per le 16 migliori partite del mercoledì.

Sullo sfondo restano le altre competizioni, con Europa League e Conference League sia su Dazn che su Sky, mentre in campo per la Serie B ci saranno Sky, Dazn ed Helbiz e infine per il calcio estero la Liga sarà su Dazn mentre Premier League, Bundesliga e Ligue 1 verranno trasmesse da Sky. E per chi vuole guardare le partite nei bar o negli altri locali pubblici? Sarà possibile guardare tutta la Serie A e tutta la Champions nei locali abbonati a Sky (grazie alle partnership con Dazn e Amazon), mentre Tim sta chiudendo l’accordo con la stessa Dazn.

Il calcio in tv e streaming nel 2021/21: prezzi e abbonamenti

Un nuovo, complesso, quadro che interessa gli appassionati, che in questi giorni dovranno anche scegliere come seguire il calcio nei prossimi anni. Dazn resta fondamentale per seguire tutta la Serie A (oltre a Serie B, Europa League e la Liga tra gli altri), con un prezzo da 29,99 euro al mese. Su Sky, invece, si potranno seguire tre gare di Serie A, la Serie B, quasi tutta la Champions (121 gare su 137, con le altre 16 su Amazon), Premier e Bundesliga: costo complessivo sul satellite 35,9 euro al mese (Sky Tv da 14,9 euro, Sky Calcio da 5 euro e Sky Sport da 16 euro), o in alternativa l’ipotesi streaming con Now, che offre tutto lo sport di Sky a 14,99 euro al mese.

Per chi fosse interessato invece alla sola Champions League, l’abbonamento a Mediaset Infinity costa 7,99 euro al mese (mentre la Coppa Italia resterà gratuita in chiaro, così come le 16 migliori gare di Champions del martedì), mentre Amazon Prime (quindi non solo l’offerta streaming ma anche tutti i servizi Prime) costa 3,99 euro al mese o 36 euro annui.

Resta però la possibilità di riunire tutto il meglio in un unico pacchetto in streaming con TimVision: con 29,99 euro al mese, infatti, si potranno seguire (con possibilità di abbonamento anche per chi non è cliente Tim né fisso né mobile) sia gli eventi su Dazn che quelli su Infinity. Avendo quindi a disposizione, di fatto, tutta la Serie A e quasi tutta la Champions League, riducendo così il “problema” dei diversi abbonamenti.

Dalla Serie A alla Champions, è anche valzer di telecronisti

Una girandola di novità e cambiamenti che ha riguardato anche i principali telecronisti e commentatori. A partire dal ritorno di Sandro Piccinini, che sarà la voce della Champions League su Amazon, con un parterre di opinionisti che vanno da Clarence Seedorf a Julio Cesar fino all’ex arbitro Gianpaolo Calvarese.

Tanti i volti noti che faranno parte anche della squadra di Dazn, con Massimo Ambrosini, Alessandro Matri, Giampaolo Pazzini, Riccardo Montolivo e Andrea Barzagli tra gli opinionisti, le conferme di Pierluigi Pardo e Diletta Leotta tra i principali protagonisti oltre all’arrivo di Giorgia Rossi e Marco Cattaneo.

 

Lo scontro tra Pardo e Mediaset – con la causa della tv al giornalista, il quale dichiara che “in estate non c’è stato nessun contratto firmato con Mediaset e nemmeno accettato informalmente. Avrei voluto continuare a lavorare anche per Dazn: mi aspettavo il via libera da Mediaset, ma non è mai arrivato” – ha portato invece alla scelta di far diventare l’ex Sky Riccardo Trevisani il nome di punta della stessa Mediaset per Champions e Coppa Italia, insieme a Massimo Callegari.

Non mancano i programmi di approfondimento in chiaro. Domenica 22 e domenica 29 agosto, al via ‘Pressing Prima Serata’ due speciali in prima serata su Retequattro, con Massimo Callegari affiancato da Monica Bertini, per seguire le prime due giornate di campionato, mentre da lunedì 13 settembre su Italia 1 tornerà ‘Tiki Taka – La Repubblica del Pallone’ con Piero Chiambretti.

La Rai scende in campo il sabato con Dribbling su Rai2 alle 18.30, condotto da Simona Rolandi e la domenica con Novantesimo Minuto alle 18.10 con Marco Lollobrigida e Giovanna Carollo (si lavora per l’ingaggio di un nuovo talent dopo la sosta per la nazionale di settembre). Poi spazio alla Domenica Sportiva sempre su Rai2 dalle 22.45 con Jacopo Volpi, Marco Tardelli, Eraldo Pecci e il ritorno di Teo Teocoli.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

1 COMMENTO