Dazn problemi Cdn
(Foto Cesare Purini / Insidefoto, via Onefootball)

Poco più di 24 ore e la Serie A 2021/22 avrà inizio. Sarà una delle stagioni più interessanti degli ultimi anni, soprattutto dal punto di vista mediatico: si tratta infatti della prima Serie A formato Dazn, di conseguenza digitale, dopo anni di quasi-monopolio di Sky. Ma come sarà composto effettivamente il panorama mediatico della prossima stagione del calcio italiano? Cerchiamo di fare chiarezza.

Anzitutto, Dazn trasmetterà 266 gare di Serie A in esclusiva, quelle di sabato alle ore 15:00 e 18:00 e quelle di domenica ore 15:00, ore 18:00 e ore 20:45: si tratta del pacchetto 1, 7 partite ogni giornata. 114 gare, quelle di sabato ore 20:45, domenica ore 12:30 e lunedì ore 20:45, che compongono il pacchetto 2 e 3 (3 partite a giornata), saranno in co-esclusiva con Sky.

Ancora più differenziato il panorama degli highlights. Sono stati assegnati tre pacchetti: tv nazionale A, tv nazionale B e digital basic. Per quanto riguarda il primo, che permette la trasmissione delle immagini dalla domenica alle 18:30, è stato assegnato alla Rai; il secondo, che riguarda la trasmissione delle immagini da domenica ore 22:00 è invece di proprietà di Mediaset; il terzo, quello più basilare, è diviso dalle due emittenti insieme a Onefootball e a Sky (che possiede gli highlights unicamente delle 3 partite che trasmette ogni giornata).

Infine, il pacchetto per la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana è stato assegnato a Mediaset, mentre quello per le competizioni Primavera a Sportitalia. I diritti della radiocronaca (esclusa la Primavera), invece, sono integralmente di proprietà della Rai.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi