Sky accordo sindacati
(foto Sky)

Rivoluzione societaria in arrivo in casa Sky: Andrea Duilio è il principale candidato ad assumere il ruolo di amministratore delegato di Sky Italia. Duilio, veterano di Vodafone Group, prenderà le redini della società dopo che questa ha perso la corsa per la Serie A, non più di suo possesso dopo quasi 20 anni.

L’indiscrezione, svelata in prima istanza dall’agenzia Bloomberg, è stata confermata a Calcio e Finanza da più fonti. Andrea Duilio, direttore di Vodafone’s Italian consumer, potrebbe essere nominato già la settimana prossima: tuttavia, nessuna decisione finale è stata presa, e altri candidati potrebbero ancora essere in corsa.

Duilio, all’interno di Vodafone da più di due decenni, ha supervisionato lo sviluppo delle operazioni digitali dell’unità italiana, oltre che l’espansione generale del suo business. Sky Italia è alla ricerca di un nuovo amministratore delegato da aprile, quando Maximo Ibarra si era dimesso in seguito alla sconfitta sul fronte Serie A contro DAZN.

La vittoria della piattaforma streaming contro la più grande società di pay-TV in Europa è stato un segnale molto forte: Sky, sotto la guida del suo futuro amministratore delegato, dovrà difendersi dai colpi sferrati dalle nuove realtà, come appunto DAZN, ma anche Amazon e Netflix per quanto riguarda film, serie TV e intrattenimento in generale. Maximo Ibarra si era dimesso quando mancavano ancora due anni di mandato, per assumere lo stesso ruolo di Engineering Ingegneria Informatica SpA, società tecnologica italiana sostenuta da Bain Capital.

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese