L'esultanza dei tifosi e dei giocatori dell'Inghilterra (Photo Moritz Müller via Onefootball)

Se ci fosse ancora bisogno della conferma, ora è ufficiale: non ci sarà nessuna trasferta di massa di tifosi inglesi a Roma, dove la Nazionale dei Tre Leoni affronterà l’Ucraina sabato alle ore 21:00 nei quarti di finale di Euro 2020. La Football Association inglese ha dichiarato che non metterà nemmeno in vendita i circa 2.500 biglietti che avrebbe avuto a in teoria a disposizione per la partita.

A impedire la trasferta è la quarantena di cinque giorni imposta dal Governo italiano per chi proviene dal Regno Unito. Conti alla mano, era immediatamente chiaro lo stallo: sarebbe stato impossibile per i tifosi inglesi assistere alla gara, a meno che non fossero partiti nella giornata di ieri, quando ancora non si sapeva il risultato di Inghilterra-Germania.

Il Governo italiano si era da subito dichiarato inamovibile sull’argomento: “Sono chiaro e netto: i tifosi inglesi non potranno venire in Italia. Ci sono cinque giorni di quarantena, la regola deve essere rispettata. Non possiamo correre rischi” ha dichiarato Andrea Costa, sottosegretario al ministero della Salute, come riporta il Sole 24 Ore.

Anche le autorità britanniche, in giornata, avevano chiesto ai propri tifosi di non viaggiare verso Roma. «La nostra richiesta è di tifare la nazionale da casa, ed esultare davanti alla tv più forte che si può» ha dichiarato oggi Anne-Marie Trevelyan, sottosegretario al Commercio. La situazione, riporta il Guardian, ha messo in difficoltà anche gli inglesi residenti regolarmente in Italia, che ancora non sanno se potranno accedere allo stadio.

SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY PER LA STAGIONE 2021/2022. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO SU CALCIO, SPORT E INTRATTENIMENTO