Dove vedere sorteggio calendario Serie A Tv streaming
(Foto: Imago-Images Emmefoto, via Onefootball)

I club di Serie A si preparano a prendere una decisione sullo “spezzatino” in vista della prossima stagione. Del tema le società avevano già discusso nella riunione del 7 giugno, salvo poi decidere di rimandare la votazione a un’assemblea successiva.

La proposta è nota: spalmare le dieci gare di ogni giornata della Serie A – che saranno tutte trasmesse da Dazn (sette in esclusiva e tre in co-esclusiva con Sky) – ed eliminare così anche l’ultimo residuo di contemporaneità, rappresentato dalle tre partite alle 15 della domenica.

Le società avevano votato favorevolmente, ma la decisione era stata subito dopo revocata nell’ottica di una maggiore valorizzazione. I club si sono aggiornati e sarebbero tornati a votare: lo faranno oggi, lunedì 21 giugno.

Oltre al Monday Night delle 20.45, l’ipotesi vedrebbe le partite al sabato in quattro finestre diverse (14.30, 16.30, 18.30 e 20.45) e quelle di domenica in cinque (12.30, 14.30, 16.30, 18.30 e 20.45). Un passo avanti rispetto a quanto avviene oggi, con solo tre gare che si giocano in contemporanea.

«L’assemblea non ha preso decisioni sugli slot delle partite», aveva spiegato il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino. Dopo la prima votazione sulla spalmatura delle dieci gare in altrettanti orari, in cui era arrivato il voto contrario di Genoa, Samp, Roma, Bologna, Sassuolo e Spezia, l’assemblea aveva scelto di votare una seconda delibera per annullare il voto: mozione passata con il voto contrario solo di Juventus, Lazio e Napoli.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE