Manchester United cessione
L'Old Trafford, casa del Manchester United (foto by Xinhua/Imago Images)

Il Manchester United ha reso noti i risultati commerciali del terzo trimestre 2020/21. Il club inglese ha chiuso i nove mesi al 31 marzo 2021 con un utile di circa 18 milioni di euro, in crescita rispetto all’utile di 15 milioni fatto segnare nei nove mesi al 31 marzo 2020.

I Red Devils hanno registrato ricavi per complessivi per 465 milioni di euro nei primi nove mesi della stagione. A trascinare il bilancio sono stati gli introiti da diritti tv, che ammontano a 250 milioni di euro, in aumento del 74% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

In calo invece la voce delle entrate commerciali, pari a 210 milioni di euro (-18%), così come, ovviamente anche per i ricavi da stadio, passati da 98 milioni a 5,6 milioni, per una riduzione del 94%.

Lo United ha quindi registrato un adjusted EBITDA di 123 milioni di euro, contro i 155 milioni del 2020 (-21%). L’indebitamento netto aumenta invece del 3,4%, passando dai 500 milioni dello scorso anno ai circa 517 milioni al 31 marzo.

Ed Woodward, Vice Presidente Esecutivo, ha commentato: “L’assenza di tifosi nell’ultimo anno ha dimostrato che sono la linfa vitale del gioco. Dopo il successo del ritorno di numeri limitati di pubblico alla fine della scorsa stagione e le continue prove di aumento del pubblico durante gli eventi sportivi quest’estate, rimaniamo ottimisti sulla prospettiva che i fan tornino all’Old Trafford in numero maggiore in futuro. Con le basi per il successo a lungo termine in atto, comprese iniziative significative per rafforzare il coinvolgimento con i nostri sostenitori, non vediamo l’ora che arrivi la prossima stagione”.

SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY PER LA STAGIONE 2021/2022. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO SU CALCIO, SPORT E INTRATTENIMENTO

PrecedenteGazidis: «Peso politico? Abbiamo Scaroni e Maldini»
SuccessivoBuffon al Parma, gli ultras: «Via da mercenario, sei un piccolo uomo»