nuovo stadio Firenze
Coreografia dei tifosi della Fiorentina (foto Insidefoto.com)

Il sindaco Dario Nardella ha lanciato oggi il bando internazionale di progettazione per il nuovo stadio di Firenze, un progetto su cui è al lavoro in prima persona da tempo. Come indicato dal primo cittadini, potrebbe essere contemplata la realizzazione di nuove curve interne, in parallelo a quelle esistenti, e l’eliminazione del parterre realizzato per i Mondiali di Italia ’90 al posto della pista di atletica, mentre la Torre di maratona, le scale elicoidali e la struttura generale della tribuna centrale sono tra gli elementi del progetto di Pier Luigi Nervi da conservare.

Nuovo stadio Firenze: i dettagli del progetto svelati dal sindaco

Ci sarà un lavoro di valorizzazione – ha spiegato – delle linee progettuali di Pier Luigi Nervi levando tutte quelle sovrastrutture che sono state messe nel corso degli anni: da un lato lo stadio potrà essere più funzionale e più bello, dall’altro si valorizza ancor di più il tratto distintivo del progettista Nervi”.

La capienza netta è prevista è di 40.000 posti e per essi è prevista la copertura. L’idea allo studio è quella di rendere l’impianto operativo sette giorni su sette, non solo nei giorni di gara.

“Poi potranno essere inserite nello stadio – ha aggiunto Nardella – le seguenti funzioni: spazi per l’ospitalità, aree lounge, skybox in misura decisamente maggiore di quella attuale, aree per i media, punti di ristoro, un museo del calcio aperto al pubblico tutti i giorni dell’anno, attività commerciali legati alla squadra della Fiorentina, parcheggi di hospitality, nursery”.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE