La Nazionale francese in allenamento (copyright: Joel Marklund/via Onefootball)

La Francia si prepara al debutto a EURO 2020, domani alle ore 21:00, contro la Germania. I campioni del mondo sono i grandi favoriti per la vittoria finale, e come spiega Le Parisien, il segreto del loro successo non si spiega soltanto con l’assoluta qualità dei giocatori, ma anche con la coesione del gruppo, costruita e rafforzata nel corso del ritiro a Clairefontaine.

In particolare, il quotidiano si focalizza sulla disposizione a tavola dei Bleus all’interno del salone Aimé Jacquet, studiata con cura nei minimi dettagli. Nel salone sono preparati, per i pranzi delle 12:30 e le cene delle 20:30, quattro tavoli, uno da otto posti e gli altri tre da sei.

In quello da otto posti si siedono alcuni “pesi massimi”, tra cui il capitano Lloris e Griezmann, ma soprattutto gli ex rivali Giroud e Benzema. A cui si aggiungono il duo bavarese Pavard e Lucas Hernandez, il madrileno Varane e il difensore Dubois.

A un secondo tavolo si siedono invece Pogba e Mbappé, insieme a Dembélé. La presenza di Pogba è fondamentale: negli ultimi giorni è stato lui a cercare di tirare su d’animo la stella del Psg, dopo che le sue diatribe con Giroud in seguito a Francia-Bulgaria avevano riempito i giornali. Tra il parigino e il campione d’Europa erano scoppiate scintille in seguito all’accusa del secondo di non ricevere passaggi adeguati dal primo, e la questione era poi proseguita con frecciatine reciproche in conferenza stampa. Insieme ai due grandi amici e all’esterno del Barcellona, si siedono tre giocatori destinati ad avere un ruolo secondario sul campo (ma non nel gruppo): Thuram, Lenglet e Digne.

Il terzo tavolo è “capitanato” da N’Golo Kanté, che siede insieme a due giocatori uniti dalla passione per il Siviglia: Koundé e Ben Yedder, insieme al neo-rossonero Maignan, Kimpembe e Zouma. L’ultimo invece è una colonia del Bayern, con Tolisso e Coman, a cui si aggiungono Lemar, Sissoko, Mandanda e lo juventino Rabiot. La particolarità di questi ultime due gruppi è quella di avere un solo titolare per tavolo (Kanté e Rabiot) su sei commensali.

In generale, Griezmann e Pogba sono considerati i più simpatici all’interno della Nazionale. L’ex Atletico si è incaricato di integrare il compagno di squadra Dembélé, rimanendo al contempo molto amico di Lucas Hernandez e Lemar. Pogba è invece il più carismatico: è lui a essere apparso in conferenza stampa dopo il caso Giroud-Mbappé, su esplicita indicazione di Deschamps. Pogba è uno dei pochi ad andare pienamente d’accordo con tutti, dai nuovi arrivati alla generazione ’93 campione del mondo Under-20 nel 2013.

Per quanto riguarda Mbappé, probabilmente il giocatore più forte della squadra (e del torneo), la stella del PSG è molto amico di Dembélé dai tempi delle selezioni giovanili, così come è molto vicino anche a Lemar e a Kanté, giocatore molto stimato dal classe ’98. Tuttavia, il compito principale di Mbappé è quello di accogliere Benzema, incarico condiviso con Varane, compagno di squadra dell’attaccante del Real.

GUARDA FRANCIA-GERMANIA IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE