Calciatori primo soccorso
(Foto: Ritzau Scanpi Mads Claus Rasmussen, via Onefootball)

Quanto accaduto a Christian Eriksen durante la sfida tra Danimarca e Finlandia ha convinto il presidente della FIGC Gabriele Gravina a trovare il modo giusto per far sì che la tragedia sfiorata si trasformi, concretamente, in un insegnamento: un corso di primo soccorso per i calciatori.

Lo riporta La Gazzetta dello Sport, ricordando come Simon Kjaer abbia prestato un primo aiuto a Eriksen in attesa dell’arrivo, praticamente immediato, dei soccorsi. In realtà all’inizio era stato Joakim Maehle, il giocatore dell’Atalanta, a cercare di aiutare il centrocampista nerazzurro.

Era lui il più vicino e ha subito tentato la manovra per liberare le vie aeree di Eriksen, ma non ci è riuscito. Quindi è toccato al rossonero e il suo intervento si è rivelato risolutivo. E proprio da qui vorrebbe ripartire Gabriele Gravina.

Per questo sta mettendo a punto il progetto corsi, da effettuare a breve, in collaborazione con la Lega Serie A e con la Federazione medico sportiva. Il presidente FIGC ha pensato che rendere i giocatori in campo all’altezza di intervenire in situazioni tanto difficili possa essere la chiave giusta per ripartire dopo quanto successo.

L’ipotesi più probabile è che il corso di primo soccorso venga esteso a tutto il calcio professionistico. Già dopo la morte in campo di Piermario Morosini, il 14 aprile 2012, la Federazione medico sportiva aveva lanciato il Mogess (Modello Organizzativo di Gestione Emergenze. Sanitarie nello Sport) che prevedeva una serie di misure preventive e di gestione dell’emergenza tra cui corsi rivolti ai capitani.

Ora, invece, la FIGC appare determinata ad andare avanti. I giocatori impareranno dunque che cosa fare e che cosa non fare durante un’emergenza, una lezione che può rivelarsi utile anche fuori dal campo.

I corsi che seguiranno i giocatori insegneranno le mosse giuste: come riconoscere un’emergenza sanitaria, come attuare i primi interventi (sia nelle sindromi cerebrali acute sia nelle crisi respiratorie). Scopriranno quindi il modo corretto in cui muovere chi sta male, ma pure come effettuare una rianimazione cardiopolmonare.

GUARDA EURO 2020 IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE