Superlega sanzioni
Florentino Perez e Andrea Agnelli (Foto: Imago Images, via Onefootball)

L’Uefa ha ufficialmente sospeso il procedimento sanzionatorio contro Juventus, Real Madrid e Barcellona per il progetto Superlega.

“A seguito dell’apertura di un procedimento disciplinare contro FC Barcelona, Juventus FC e Real Madrid CF per una potenziale violazione del quadro normativo UEFA in relazione al progetto della cosiddetta “Superlega”, la Commissione di Appello UEFA ha deciso di sospendere il procedimento fino a nuovo avviso”. Lo ha reso noto l’Uefa.

Lo scorso 25 maggio, infatti, la federcalcio continentale aveva spiegato: “A seguito di un’indagine condotta dagli ispettori Ethics e Disciplinary della UEFA in relazione al cosiddetto progetto “Superlega”, è stato avviato un procedimento disciplinare contro Real Madrid CF, FC Barcelona e Juventus FC per una potenziale violazione del quadro giuridico della UEFA”.

Nei giorni scorsi, UEFA e FIFA hanno ricevuto una notifica ufficiale da parte del Ministero di Giustizia svizzero che impedirebbe alle due federazioni di emettere sanzioni contro i club “ribelli”.

Una situazione che nasce dalla decisione del Tribunale di Madrid che si era espresso, lo scorso 20 aprile (subito dopo il lancio del progetto Superlega) con una misura cautelare che proibiva a Uefa e Fifa di bloccare il lancio della Superlega. Inoltre, Uefa e Fifa, secondo il tribunale di Madrid, non potranno imporre sanzioni a club e giocatori fino a quando il caso non sarà preso interamente in considerazione.

In ogni caso, viste le scadenze sempre più ravvicinate, l’ipotesi più probabile resta che le tre società disputeranno la prossima Champions League nonostante la volontà di squalifica da parte dell’Uefa.

SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY PER LA STAGIONE 2021/2022. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO SU CALCIO, SPORT E INTRATTENIMENTO