Serie A campagna abbonamenti
Tifosi allo stadio a San Siro (foto Imago Images via Onefootball)

In Serie A al momento stanno quasi tutti alla finestra e attendono le future assemblee di Lega. Ma Roma e Juventus – per fare un esempio – hanno già fatto intendere di non voler procedere alla campagna abbonamenti per la prossima stagione con una capienza limitata.

Lo scrive La Gazzetta dello Sport, spiegando che della stessa idea è, per ora, il Sassuolo. Che prenderà una decisione definitiva a settembre. Tuttavia, ci sono club che non chiudono le porte, come il Bologna – tra quelli che vorrebbero fare gli abbonamenti –, ma anche l’Empoli, neopromosso, che vorrebbe partire da settembre. Nella prima partita di agosto venderebbe solo biglietti.

Le due genovesi sono intenzionate a fidelizzare i propri tifosi. Il Genoa spiega la sua posizione col numero uno Enrico Preziosi: «Dobbiamo capire assolutamente quanti possano entrare allo stadio, credo che si prospetti il 50%. Bisognerà valutare: se sarà così, agli abbonati che si iscrivono prima bisognerà dare una chance. È un segnale, ma qualcuno per forza di cose resterà fuori».

La Sampdoria, che ha 16 mila interessati, privilegerà coloro che avevano richiesto il voucher nella stagione 2019/20, e oggi ne sono ancora in possesso. Essendo fra l’altro questo un obbligo di legge. L’idea di pacchetti con mini abbonamenti potrebbe essere la più percorribile.

Ci sta pensando il Cagliari che, come tanti, deve ancora risarcire gli abbonati del torneo 2019/20. Milan e Inter sono in sintonia su questo aspetto: attendono le linee guida del Governo su tempi e modi di riaperture. Sono in una fase preliminare di analisi, hanno identificato e studiato una serie di scenari a seconda di quello che succederà.

Stesso ragionamento fa l’Atalanta, e come lei la Lazio. Pure al Torino stanno valutando, mentre all’Udinese – che ha minacciato di lasciare la Dacia Arena – non si è ancora affrontato l’argomento, esattamente come al Verona.

Il Napoli non ha dato indicazioni, come la Fiorentina. Lo Spezia, più le altre due neopromosse Venezia e Salernitana, devono pensare ad altro. I liguri aspettano la deroga per lo stadio (ma se i posti saranno cinquemila saranno solo biglietti). Problema stadio anche per il Venezia che potrebbe cominciare la stagione a Ferrara, mentre il club campano attende news sul fronte cessione.

SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY PER LA STAGIONE 2021/2022. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO SU CALCIO, SPORT E INTRATTENIMENTO