Rummenigge lascia Bayern Monaco
Rummenigge (Foto Imago Images via ONefootball)

Karl-Heinz Rummenigge non è più il ceo del Bayern Monaco. Il club ha annunciato che l’ex Inter ha deciso di lasciare con un sei mesi di anticipo rispetto a quanto stabilito dal contratto, secondo il quale avrebbe dovuto mantenere la posizione fino al 31 dicembre 2021.

Contestualmente, i bavaresi hanno comunicato che il suo posto sarà preso da Oliver Kahn, che avrebbe dovuto subentrare il 1° gennaio 2022 e che anticiperà invece al ° luglio 2021. L’ex attaccante del club bavarese era stato nominato ceo nel 2002, e lascerà dunque la dirigenza della società dopo quasi 20 anni.

Rummenigge era stato anche presidente dell’ECA (European Club Association) fino al 2017, prima di essere sostituito da Andrea Agnelli (dimessosi a sua volta dopo il caos Superlega), pur rimanendo come presidente onorario.

Proprio nel corso della vicenda Superlega era stato uno dei più ferrei difensori della UEFA, lasciando intendere che il Bayern Monaco non avrebbe mai aderito al progetto. Si attende, in ogni caso, la conferma ufficiale del club bavarese sul nuovo assetto societario.

SCOPRI LE NUOVE OFFERTE DI SKY PER LA STAGIONE 2021/2022. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO SU CALCIO, SPORT E INTRATTENIMENTO