Giorgio Chiellini e Romelu Lukaku in una sfida tra Juventus e Inter (Jonathan Moscrop/Sportimage via Onefootball)

“La prossima partita della finale di Supercoppa italiana sarà in Arabia Saudita con il pubblico come previsto dal nostro contratto. Con Inter-Juventus sarà uno spot per il nostro calcio”. Così a Radio Anch’io sport il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino.

“La questione dei diritti umani? “Abbiamo un contratto firmato due o tre anni fa, quando io non c’ero. C’è un rapporto di intensa collaborazione con la federazione dell’Arabia Saudita sul calcio femminile e proprio nell’andare nella direzione di apertura dei diritti umani”, ha aggiunto il numero uno della Lega Serie A.

La sfida di Supercoppa tornerà quindi a disputarsi in Arabia Saudita: la Lega Serie A aveva firmato un contratto nell’estate del 2018 per far giocare tre delle successive quattro edizioni nel paese arabo. Finora ne sono state giocate due: la prima Juventus-Milan nel 2018, vinta dai bianconeri per 1-0, a Gedda mentre la seconda era stata Juventus-Lazio nel 2019 (3-1 per i biancocelesti) a Riad. Dopo la parentesi del Mapei Stadium per Juventus-Napoli, nella prossima stagione si tornerà quindi in Arabia.

Le due principali città dell’Arabia Saudita sono le due città favorite anche per ospitare la sfida tra Inter e Juventus, che si dovrebbe giocare quindi in inverno. Si tratta di una riedizione di una finale già disputata: era il 2005, ai supplementari si impose 1-0 la squadra guidata allora da Roberto Mancini con un gol di Juan Sebastian Veron. Per l’Inter si tratterà di un ritorno nella Supercoppa italiana, visto che la giocherà per la prima volta dal 2011 (ko contro il Milan 2-1 nella gara giocata a Pechino), mentre i bianconeri hanno conquistato l’edizione 2020 battendo il Napoli nella sfida giocata lo scorso 20 gennaio al Mapei Stadium.

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE

1 COMMENTO