L'ad nerazzurro Fabio Paratici (copyright: Jonathan Moscrop/via Onefootball)

Tempo di festeggiamenti in casa Inter. Tra gli artefici dello scudetto, una delle figure più importanti è sicuramente quella di Giuseppe Marotta, amministratore delegato dei nerazzurri ed ex dirigente della Juventus.

Intervistato da Tuttosport, Marotta ha parlato dei rapporti con la sua vecchia società, in particolare con il suo sostituto Fabio Paratici: «Lo scudetto vinto non è una rivincita con i bianconeri. Quell’esperienza mi ha dato tanto e sono rimasto in buoni rapporti con tutti ad eccezione di una persona, ovvero Fabio Paratici».

«Ci tengo a precisare che si è trattato di motivi umani e non professionali. Non mi aspettavo certe decisioni ma le ho accettate come ho sempre fatto. Il bello dello sport? Presentarsi a Torino da Campioni d’Italia e decidere il destino della Juventus il 15 maggio», ha dichiarato il dirigente nerazzurro

Per quanto riguarda il suo futuro: «Mi sento di escludere un ritorno in bianconero. Non ho mai ricevuto richieste e non ho mai preso in considerazione questa possibilità. Penso solamente all’Inter e al ciclo di successo che vogliamo aprire».

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE