Il dissenso dei tifosi United contro la gestione Glazer (copyright: Matt Wilkinson/via Onefootball)

Dopo l’annuncio della Superlega, tra i tifosi inglesi è esplosa la rabbia. In centinaia sono scesi in piazza a protestare, da Liverpool a Londra, dal Chelsea al Manchester United. La protesta contro la competizione si è quindi tradotta in protesta contro le società, principalmente da parte dei supporter dell’Arsenal e dello United, con questi ultimi che sono arrivati addirittura a impedire lo svolgimento del big match tra la propria squadra e il Liverpool.

Il MUST, il gruppo che riunisce diversi gruppi di tifosi dei Red Devils, ha deciso di pubblicare una lettera aperta a Joe Glazer – presidente esecutivo aggiunto del club, nonchè membro della famiglia proprietaria dello United -, spiegando la loro posizione dei tifosi sui fatti successi ieri pomeriggio a Old Trafford, proponendo quindi un piano per dare un indirizzo differente alla gestione del club.

Qui riportata la lettera del MUST:

Caro Joel,

Il Forum dei tifosi ha scritto a te e al tuo gruppo dirigente venerdì. Non sappiamo se hai letto, ma dopo gli eventi di ieri confidiamo che la tua attenzione sia ora completamente indirizzata al futuro del Manchester United.

Prima di tutto, dobbiamo chiarire il fatto che nessuno vuole che quello che è accaduto ieri all’Old Trafford diventi una regolarità. Siamo tifosi e vogliamo sostenere la nostra squadra. Non vogliamo passare i nostri giorni liberi dal lavoro a protestare fuori dal nostro stadio. Ma quello che è successo è stato il culmine di sedici anni in cui la proprietà del club da parte della tua famiglia ci ha portato ai debiti e al declino, e ci siamo sentiti sempre più emarginati e ignorati.

Dopo sedici anni nessun membro della famiglia Glazer ha mai avuto una conversazione con noi. Ieri, questa frustrazione ha raggiunto il punto di ebollizione. La stragrande maggioranza dei migliaia di partecipanti alla protesta ha fatto sentire la propria voce in modo pacifico e rispettoso. Noi sosteniamo il diritto dei tifosi di protestare legalmente e, anche se non abbiamo assistito personalmente a tali atti, naturalmente condanniamo ogni violenza.

Nessuno di noi vuole che questo continui. Abbiamo tutti cose migliori da fare. Quindi dobbiamo trovare un modo per andare avanti, e abbiamo pensato a un piano in quattro punti a riguardo:

1. Impegnatevi volontariamente e apertamente e promuovete la revisione del calcio avviata dal governo e usatela come un’opportunità per riequilibrare l’attuale struttura della proprietà a favore dei tifosi.

2. Nominate immediatamente nel consiglio di amministrazione delle figure indipendenti, il cui unico scopo sia quello di proteggere l’interesse del club come società di calcio, non i suoi azionisti.

3. Lavorate con il Manchester United Supporters Trust e con i tifosi più in generale per mettere in atto uno schema azionario che sia accessibile a tutti, e che abbia azioni con lo stesso peso in sede di voto di quelle detenute dalla famiglia Glazer. Se ci dovesse essere il consenso tra i tifosi, allora dovreste accettare, e non opporre alcuna resistenza, la riduzione della partecipazione azionaria della famiglia Glazer, o addirittura alla cessione di tutte le vostre quote.

4. Impegnatevi per una piena consultazione con i titolari degli abbonamenti su qualsiasi cambiamento significativo per il futuro del nostro club, comprese le competizioni in cui giochiamo.

Chiediamo una risposta a questo piano, in pubblico e per iscritto, entro venerdì. Questo è l’unico modo per portare avanti la questione. Vi suggeriamo vivamente di approfittarne. Firmato: MUST – il Manchester United Supporters Trust

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE