Juventus semestrale 2020 2021
Il logo della Juventus all'Allianz Stadium (Photo MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Prese di beneficio dopo la corsa della vigilia per il titolo della Juventus. In apertura di scambi cede il 3,6% ritracciando a 0,86 euro, scendo poi a 0,858 (-5,82%). Sembra per ora svanito l’effetto annuncio della nuova SuperLega. Tra gli altri club, la Roma sale dell’1,05% a 0,29 euro mentre la Lazio resta trascurata (-0,18% a 1,14 euro).

Avvio di seduta contrastato per le Borse europee, che registrano variazioni contenute attorno alla parità. Gli investitori monitorano con attenzione la crescita dei contagi da coronavirus in molti paesi, che alimenta dubbi sui piani di riapertura preparati dai governi. In Italia, ad esempio, i governatori delle regioni stanno avanzando dubbi sull’allentamento delle restrizioni dal 26 aprile e il governo potrebbe valutare deroghe.

Il mercato continua poi a valutare l’andamento della stagione delle trimestrali per avere conferma delle prospettive di ripresa economica. A Piazza Affari il Ftse Mib sale dello 0,09%, in linea con Francoforte (+0,04%), mentre Parigi è sotto la parità (-0,22%). Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, si mettono in luce Poste Italiane (+1,63%) e Banca Generali (+1,6%), mentre scivolano Banco Bpm (-0,8%) e Generali (-0,7%).

GUARDA IL GRANDE SPORT DI SKY IN STREAMING SU NOW. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA GIUSTA PER TE