Ibrahimovic ristorante zona rossa
Zlatan Ibrahimovic, attaccante del MIlan (Photo Image Sport / Insidefoto)

Squalifica per una giornata effettiva di gara ed ammenda di 5.000,00 euro per Zlatan Ibrahimovic “per avere, al 15° del secondo tempo, proferito, con atteggiamento provocatorio, una critica irrispettosa al Direttore di gara”. Lo ha deciso il Giudice Sportivo della Lega Serie A Gerardo Mastrandrea.

Allo stop di un turno per l’attaccante svedese, condito dalle polemiche per il cartellino rosso estratto dall’arbitro Maresca durante la gara col Parma, non potrà tuttavia seguire un ricorso da parte del Milan: “Gli strumenti della giustizia sportiva non consentono di impugnare una squalifica di una giornata. Bisognerebbe fare un ricorso di urgenza ma questo strumento non è ammesso per le squalifiche di una giornata”, ha spiegato nei giorni scorsi Leandro Cantamessa, storico avvocato del Milan, intervenendo a Radio Kiss Kiss.

Tra gli altri giocatori squalificati, sono stati fermati per una giornata anche Felipe Caicedo (Lazio), Domenico Criscito (Genoa), Riccardo Gagliolo (Parma), Hirving Lozano (Napoli), Lorenzo Pellegrini (Roma), Cristian Romero (Atalanta) e Alessandro Tuia (Benevento), tutti in quanto diffidati e ammoniti nell’ultimo turno di campionato.

Tra gli allenatori, invece, sempre in quanto diffidato e ammoniti nell’ultima giornata, è stato fermato per un turno Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna.