Paulo Dybala e Weston McKennie (Photo Federico Tardito / Insidefoto)

Una festa nella villa di Weston McKennie, texano centrocampista della Juventus e della nazionale statunitense, insieme ad alcuni compagni di squadra bianconeri, ha portato all’intervento dei carabinieri per violazioni anti-Covid. Lo riporta il quotidiano La Stampa.

Nella notte di ieri, intorno alle 23.30, i carabinieri si sono presentati infatti davanti alla casa del centrocampista bianconero, richiamati da qualcuno perché nella villa era in corso una festa.

Gli agenti, dopo alcune difficoltà (con rischio anche di denuncia per resistenza a pubblico ufficiale, visto che i presenti non rispondevano al citofono né aprivano inizialmente il cancello), sono riusciti ad entrare nella casa: i presenti erano circa una decina, tra i quali anche Paulo Dybala e Arthur Melo, compagni di squadra di McKennie in bianconero.

Tutti i presenti alla festa sono stati sanzionati: per i calciatori, inoltre, potrebbe arrivare anche una multa dalla Juventus.

GUARDA TORINO-JUVENTUS IN ESCLUSIVA SU DAZN: ATTIVA QUI IL TUO ABBONAMENTO

PrecedenteSuning completa rimborsi di bond per 2 miliardi
SuccessivoItalia Independent di Lapo, ricavi in crescita malgrado il Covid

1 COMMENTO

Comments are closed.