Lazio Torino data recupero
(Copyright: Fabio Ferrari/LaPresse via Onefootball)

Continua la vicenda giudiziaria intorno a Lazio-Torino. Come riporta la Gazzetta dello Sport, la nuova puntata del caso è l‘apertura di un’inchiesta, da parte della Procura FIGC, sul comportamento del club granata prima dell’incontro del 2 marzo all’Olimpico contro la Lazio.

In ogni caso, si tratterebbe di un atto dovuto, al pari di quanto accaduto a suo tempo al Napoli, finito sotto indagine poi archiviata. La Lazio aveva presentato ricorso contro la riprogrammazione del match, ricorso respinto dalla Corte che, tuttavia, sottolineava come i comportamenti del Torino sembrassero “finalizzato all’unico fine di ottenere il rinvio della disputa della gara”.

Le parole della Corte non potevano essere ignorate dal procuratore Giuseppe Chiné, che ha dunque disposto l’avvio di un’indagine a distanza di un mese dal fatto. Il presidente Cairo, dal canto suo, non è per nulla preoccupato dall’inchiesta. “Contento per la sua apertura, sarà possibile dimostrare come il Torino si sia comportato in maniera inappuntabile” ha dichiarato il patron granata, minacciando azioni legali contro il legale della Lazio che martedì aveva parlato di “truffa” commessa dai torinesi.