L'UEFA apre gli stadi: niente più limiti alle capienze

Il Comitato Esecutivo UEFA ha rivisto la decisione dell’1 ottobre 2020 che consentiva il ritorno degli spettatori alle partite UEFA fino al 30% della capienza dello stadio. La UEFA ha…

Benfica naming rights stadio

Il Comitato Esecutivo UEFA ha rivisto la decisione dell’1 ottobre 2020 che consentiva il ritorno degli spettatori alle partite UEFA fino al 30% della capienza dello stadio. La UEFA ha stabilito che, alla luce della situazione epidemiologica eterogenea nelle 55 federazioni, tale limite non è più necessario e la decisione sul numero di spettatori consentiti deve essere di esclusiva responsabilità delle autorità locali/nazionali competenti.

Di conseguenza, il limite del 30% della capienza dello stadio imposto dalla UEFA è rimosso, così come il divieto agli spettatori di assistere alle partite di futsal.

Tuttavia, alla luce delle restrizioni sui viaggi tra Paesi tuttora in corso e per attuare misure ragionevoli e responsabili di riduzione dei rischi correlati alla pandemia di COVID-19, il Comitato Esecutivo ha deciso di confermare la decisione dell’1 ottobre 2020 e di non consentire ai tifosi ospiti di assistere alle partite UEFA.

Il provvedimento è valido fino a prima delle finali delle competizioni per club che si svolgeranno a maggio 2021. I requisiti sanitari minimi della UEFA per il ritorno degli spettatori sono stati emendati in base alla nuova decisione, che entra in vigore da domani.