Claudio Lotito e Urbano Cairo (foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

“Forse il campionato italiano è in una fase in cui deve essere ripensato da tanti punti di vista”: questo il pensiero di Urbano Cairo, che ai microfoni di Rai Radio1, ospite di Un giorno da pecora, è stato chiamato a rispondere a una domanda sulla crisi delle italiane in Champions.

Il presidente di RCS ne ha approfittato per dire la sua sul tema dei fondi:

“Ad esempio nella vicenda dei fondi, che è una vicenda interessante per dare al campionato italiano una spinta, con persone professioniste e professionali, che gestiscano una lega in una maniera un po’ diversa rispetto a prima. Quando hai maggiori risorse puoi fare le cose che mancano, ad esempio gli stadi oppure investire di più sui giovani”.

Riguardo ai diritti tv, quando gli viene chiesto se preferisce Sky o DAZN, Cairo ha invece dichiarato:

“Lì c’è un tema economico. Io credo che l’elemento economico sia importante se garantisce la visibilità del campionato allo stesso livello di prima. E’ importante l’aspetto economico ma deve esserci una visibilità del campionato ed una capacità di raggiungere tutta Italia. Ma credo che se Dazn si attrezzerà sicuramente per farlo”.