Suarez domande esame
(Photo by PIERRE-PHILIPPE MARCOU/AFP via Getty Images)

In un provvedimento legato all’inchiesta che coinvolge anche gli ormai ex vertici dell’Università per Stranieri di Perugia, il giudice per le indagini preliminari ha parlato di «ammissione del calciatore Suarez» di «avere ricevuto dalla prof. Spina» il file con il testo dell’ormai tanto discusso esame di italiano.

Lo ha fatto motivando la decisione di respingere la richiesta di revoca della misura interdittiva applicata alla stessa professoressa Stefania Spina. Secondo il gip la docente, sospesa per otto mesi, aveva «sollecitato» lo studio del file inviato a Suarez, che a sua volta «aveva assicurato di ripassare bene anche durante il volo verso Perugia».

Interrogata dal pm, Spina ha però negato di avere fornito a Suarez il testo dell’esame. «Non si tratta di un copione, ma di materiale che abbiamo usato a lezione. Ho detto a Suarez soltanto di prepararsi su tutto quello che avevamo fatto a lezione».

«Il testo del pdf contiene la presentazione con cui avrebbe cominciato l’esame e perciò avrebbe dovuto memorizzare quella parte di testo», ha aggiunto ancora la professoressa a proposito del materiale fornito all’attaccante, ora all’Atletico Madrid.

Secondo il gip però Spina – docente della Stranieri ed ex direttrice del Centro di valutazione e certificazioni linguistiche – avrebbe contribuito «in maniera determinante» al quello che secondo gli inquirenti è stato “l’esame farsa” di Suarez.

L’inchiesta della procura perugina appare ormai alle ultime battute e non è escluso che a breve i pm possano inviare eventuali avvisi di conclusione delle indagini o formulare richieste di archiviazione.