partite serie a in chiaro
Una telecamera sul campo di calcio (Foto:: Insidefoto.com)

Sabato 13 aprile 1996 va in scena, allo stadio Delle Alpi di Torino, la sfida tra Juventus e Sampdoria. Messa così, non sembra una notizia di grande rilievo: la Lega concede l’anticipo al sabato visto l’impegno dei bianconeri mercoledì 17 aprile nella semifinale di ritorno di Champions League contro il Nantes, con la squadra di Lippi che poi alzerà quella che ad oggi è il suo ultimo trofeo in Europa nella finale di Roma contro l’Ajax. La testa di Del Piero e compagni è così alla coppa, con la Sampdoria che vince con un netto 3-0 e il Milan che si cuce di fatto lo scudetto sul petto a poche giornate dalla fine.

Tuttavia, quella sfida è un evento storico: si tratta infatti dell’ultima partita di campionato (spareggi esclusi) trasmessa in diretta in chiaro. La partita venne trasmessa su Raiuno a partire dalle 15.55, in quanto una delle possibilità concesse all’epoca era quella di mandare in onda sulla tv pubblica le partite nel caso di anticipi o posticipi legati agli impegni europei delle squadre italiane, oppure in casi eccezionali. Ma andiamo con ordine.

Partite Serie A in chiaro, la prima nel 1950

Per trovare la prima storica partita trasmessa in diretta in chiaro bisogna tornare al 5 febbraio 1950: la sfida tra Juventus e Milan, conclusasi sul 7-1 per i rossoneri, venne mandata in onda nella zona di Torino per i pochi possessori di un televisore, con telecronaca di Carlo Bacarelli (come ricorda Pino Frisoli, esperto e storico di sport e televisione). Sabato 15 ottobre 1955, invece, è stato trasmesso in diretta il primo storico anticipo della Serie A, con la sfida Atalanta-Triestina valida come anticipo della quinta giornata di campionato. La trasmissione in chiaro degli anticipi passa anche da un 31 dicembre particolare, visto che l’ultimo giorno del 1955 vengono disputati infatti due anticipi, entrambi trasmessi in televisione ed entrambi disputati allo stadio Olimpico: alle 12.45 Roma-Atalanta, alle 14.30 Napoli-Fiorentina.

L’esperimento degli anticipi si conclude nel 1956 con Milan-Pro Patria 3-2: da lì le trasmissioni in chiaro riguarderanno recuperi o anticipi solo legati alle coppe. È il caso ad esempio della gara tra Juventus e Sampdoria giocata il 31 dicembre 1985 alle 14.30 con diretta su Raidue, un recupero dopo il rinvio per l’impegno dei bianconeri nella Coppa Intercontinentale. Per il resto, bisognava affidarsi agli highlights di 90º Minuto.

Si arriva così agli anni ’90, con la novità del 1993: l’accordo tra la Lega Nazionale Professionisti e Tele+ ha portato sulla pay-tv 28 posticipi della Serie A. Restava comunque la possibilità per la Rai di trasmettere le gare di cui tra anticipi e posticipi in casi eccezionali, ovviamente esclusi quelli già scelti da Tele+.

Partite Serie A in chiaro, alcune delle ultime gare trasmesse 

Sono diversi gli esempi così anche dalla stagione 1993/94 (in cui l’accordo tra Lega e Tele+ entra in vigore) in poi di partite trasmesse in chiaro: alcune gare sono state mandate in onda con esclusione dalla diretta per gli abitanti della regione in cui il match veniva disputato, ma non tutte.

Molte sfide sono quindi legate a impegni internazionali dei club, ma ci sono anche casi eccezionali: l’esempio in tal senso è Genoa-Milan del 15 febbraio 1995, inizialmente rinviata dopo l’omicidio del tifoso rossoblu Vincenzo Spagnolo, con i diritti tv della sfida (intorno ai 250 milioni di lire) destinati alla famiglia dello stesso Spagnolo.

Partita Data Orario Canale Spettatori
Milan-Juventus 17/04/93 18.00 Rai 1 6.716.000
Sampdoria-Parma 17/04/93 20.30 Rai 2 4.718.000
Fiorentina-Parma 08/05/93 20.30 Rai 2 6.014.000
Parma-Juventus 15/05/93 20.30 Rai 2 ND
Milan-Cagliari 21/05/94 20.30 Rai 1 9.153.000
Torino-Milan 21/12/94 14.25 Rai 2 3.233.000
Milan-Reggiana 11/01/95 20.30 Rai 1 ND
Genoa-Milan 15/02/95 20.30 Rai 1 9.660.000
Napoli-Milan 18/05/95 20.30 Rai 2 ND
Juventus-Sampdoria 13/04/96 16.00 Rai 1 ND

 

L’elenco si conclude, come detto, con Juventus-Sampdoria del 13 aprile 1996: dal 1996/97, con lo storico accordo Lega-Tele+ che ha portato tutto il campionato a venire trasmesso in modalità pay, non ci sono più state gare di campionato in chiaro, fatta eccezione per alcuni spareggi. Almeno fino ad oggi, visto che la Lega Serie A sta valutando, per il prossimo triennio, di trasmettere una gara a giornata in chiaro: “Tra le ipotesi sul tavolo – ha spiegato nei giorni scorsi Luigi De Siervo, ad della Lega – c’è anche la possibilità che una partita vada in chiaro, una proposta che sarebbe rivoluzionaria. Sarebbe da inserire nel nuovo pacchetto, probabilmente per una gara del lunedì sera, ma è un tema che va approfondito attentamente”.

1 COMMENTO