Stadio temporaneo Bologna
(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Stadio temporaneo Bologna – Ci sono novità importanti sullo stadio temporaneo che il Bologna costruirà in vista dei lavori di restyling che riguarderanno lo stadio Renato Dall’Ara. Stando al Resto del Carlino, è stata ormai presa la decisione di far sorgere la nuova struttura al Caab (Centro Agro Alimentare di Bologna).

Nel corso della settimana – scrive il quotidiano – si terranno infatti alcuni incontri tra il Comune, il Bologna Calcio e il Caab per iniziare a discutere un accordo iniziale tra Palazzo d’Accursio, club e le realtà che gestiscono l’area, per disciplinare la costruzione dello stadio temporaneo nella zona.

Nel frattempo, la società prova a stringere i tempi per poter rispettare l’inizio dei lavori di riqualificazione del Dall’Ara, fissati per l’estate del 2022. Per questo si attende per aprile-maggio l’apertura da parte di Palazzo d’Accursio della conferenza dei servizi sul progetto dello stadio.

Inoltre, un segnale forte è dato dal fatto che il club non attenderà finanziatori, ma sosterrà per intero i costi dello stadio temporaneo: un’opera da 16.500 posti e dal costo di 12-15 milioni di euro, per la quale la società aveva accantonato circa 2-3 milioni.

Eventuali aziende del territorio, che possano contribuire come sponsor e affiancare il Bologna in un’operazione che consentirà alla squadra e ai tifosi di non emigrare per due anni, potrebbero arrivare in corso d’opera, ma non saranno vincolanti.

La struttura temporanea sarà poi destinata a diventare casa del settore giovanile e del femminile con capienza di circa 2.500 posti una volta che lo stadio sarà nuovamente agibile: l’architetto Zavanella è al lavoro per la progettazione, dopo che aveva già completato un pre-studio per un’area differente.

GUARDA IL DERBY MILAN-INTER IN DIRETTA ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO