Serie A orari infrasettimanale
Il logo e il pallone della Serie A ( Photo Cesare Purini / Insidefoto)

Stipendio ceo newco Serie A – Si continua a lavorare per l’operazione Lega Serie A-fondi. Mercoledì 27 gennaio è in programma un’assemblea, «esclusivamente in videoconferenza per l’approvazione del term sheet con il consorzio Cvd-Advent-Fsi e delibere conseguenti».

Come noto, la cordata è interessata a rilevare a rilevare il 10% della newco per la gestione dei diritti televisivi e degli aspetti commerciali del massimo campionato italiano, mettendo sul piatto la cifra di 1,7 miliardi di euro.

Ora va completata la squadra, mentre la newco sarà pronta verso maggio-giugno quando verrà firmato anche il “long form”. La Lega Serie A vanta solo 40 dipendenti al momento, ma dovrebbe salire sino a quota 150 fra la nuova società e la “vecchia” Lega, che continuerà ad occuparsi della questione sportiva.

La Lega ha già espresso i suoi sei membri per il cda (Agnelli, De Laurentiis, Campoccia, Fienga e Fenucci, ora ballottaggio fra Vidal e Carnevali) della futura media company, il presidente sarà Dal Pino, ora tocca ai fondi cui spetta la scelta del Chief Executive Officer.

Stipendio ceo newco Serie A – I nomi in corsa per il ruolo

Un ruolo importante che – stando a quanto riportato da Repubblica – prevede uno stipendio adeguato: 2,5-3 milioni all’anno, più premi consistenti. Si cerca un nome che stia bene tutti e per trovarlo sono stati chiamati gli “head hunters”, i cacciatori di teste della Egon Zehnder, società di rilievo internazionale.

Tra i nomi ci sono quello di Flavio Cattaneo (ex Rai, ora Ntv, che difficilmente accetterà), ma anche Marco Patuano (n.1 del Gruppo A2A e per molti anni ad di Telecom) e Fedele Usai (ex Condè Nast Italia). Risale posizioni anche lo spagnolo Javier Tebas (presidente della Liga) e piace molto l’ad della Bundesliga, Christian Seifert, che proprio a giugno concluderà il suo mandato in Germania.

Sky WiFi a sconto con Sky TV e Sky Q, Clicca qui per maggiori informazioni