Conti Milan impatto bilancio
(Antonietta Baldassarre / Insidefoto)

Conti Milan impatto bilancio – Ora è ufficiale, dopo oltre tre stagioni Andrea Conti ha chiuso la sua esperienza nel Milan. Il calciatore è stato ceduto al Parma in prestito fino al termine della stagione «con obbligo di opzione per l’acquisizione definitiva al verificarsi di determinate condizioni», si legge nella nota del club rossonero.

Un’avventura, quella di Conti sulla sponda rossonera del Naviglio, durata oltre tre stagioni, ma costellata di infortuni e di prestazioni che non hanno rispettato le attese. Per il laterale destro solo 51 presenze totali tra campionato e coppa, con nessuna rete messa a segno in questi anni.

Eppure, l’esterno di Lecco era considerato uno dei fiori all’occhiello della faraonica campagna acquisti dei rossoneri nell’estate del 2017, tanto che il club aveva messo sul piatto 24 milioni di euro per strapparlo all’Atalanta, dopo una stagione (quela 2016/17) chiusa con 33 presenze e 8 reti in Serie A.

Conti Milan impatto bilancio – L’effetto per il club rossonero

A giugno 2020 il valore a bilancio di Andrea Conti era pari a 9.680.000 euro e considerando la quota di ammortamento annuale pari a oltre 4,8 milioni, a giugno 2021 il suo valore netto sarà pari a 4.840.000 euro (attualmente il valore a bilancio del calciatore è di poco superiore ai 7 milioni).

Se dovessero verificarsi le condizioni per l’obbligo di riscatto, il Milan – stando alla stampa sportiva italiana – incasserà 7 milioni di euro, generando così una plusvalenza di 2,16 milioni di euro.

A questo si aggiunge per il resto della stagione 2020/21 il risparmio sull’ingaggio del calciatore. Conti percepiva in rossonero uno stipendio da 2 milioni di euro netti a stagione, dunque 3,7 milioni di euro lordi. Per i prossimi mesi il club risparmierà così 1,85 milioni di euro che con la plusvalenza porterebbero l’effetto positivo sui conti 2020/21 a 4,01 milioni.

SKY WIFI A SCONTO CON SKY TV E SKY Q, CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI