Cvc Liga spagnola
(Photo by GABRIEL BOUYS / AFP) (Photo by GABRIEL BOUYS/AFP via Getty Images)

Cvc Liga spagnola – La Liga è alla ricerca di un partner per dare nuovo slancio al suo business digital. L’ente calcistico spagnolo ha avviato trattative con diversi fondi di investimento per vendere il 60% dei suoi asset digitali, che raggrupperà in una nuova società chiamata LaLigaTech.

Questa si occuperà anche di sviluppare la commercializzazione delle sue soluzioni a terzi come “white-label”. Javier Tebas, presidente della Liga, ha valutato questi asset intorno ai 450 milioni di euro. «Non è per la liquidità, non abbiamo problemi», ha chiarito Tebas.

Al contrario, la ricerca di partner risponde all’esigenza di promuovere la crescita del «nostro ecosistema digitale». Tra i fondi interessati ci sarebbero Cvc – già attiva insieme ad Advent e Fsi nell’operazione Serie A – e Bruin Sports Capital.

Come ha spiegato Tebas, la Liga ha investito circa 200 milioni di euro dal 2014 nello sviluppo di sistemi di intelligenza artificiale, business intelligence e analisi e ora vuole «fare un ulteriore passo avanti e commercializzare il nostro sistema digitale. Andremo sul mercato come “white-label” per vendere all’industria sportiva quello che abbiamo ottenuto in questi sei anni di lavoro», ha detto.