John Elkann, presidente di FCA (Photo credit should read PIERO CRUCIATTI/AFP via Getty Images)

La procura di Torino ha chiesto alla procura di Francoforte una serie di dati su un procedimento che riguarda automobili prodotte da Fca.

Gli accertamenti, in particolare, riguardano dispositivi di controllo del motore che, secondo una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti, alterano le emissioni rilevabili in sede di omologazione.

La soluzione adottata dai magistrati piemontesi per contattare i colleghi in Germania è quella dell’ordine europeo di investigazione. La procura di Francoforte, in base a quanto risulta, ha ottenuto da una multinazionale tedesca informazioni giudicate interessanti.

Lo scorso luglio la guardia di finanza, su indicazione dei pm torinesi, si era presentata a Mirafiori e al Lingotto, a Torino, e al Centro Ricerche di Orbassano

SCOPRI LINK DI ENI GAS E LUCE: SKY E NETFLIX GRATIS PER DUE MESI