Sean Connery e il calcio. Morto sean Connery calcio celtic ranger Glasgow Gattuso Amoruso
Sean Connery e Ronaldinho prima della Partita per la pace al Camp Nou del 2005 (Photo credit should read CESAR RANGEL/AFP via Getty Images)

Sean Connery e il calcio – E’ morto, all’età di 90 anni, il grande attore scozzese Sean Connery. Primo e iconico interprete di James Bond, lo 007 di Ian Fleming, ha poi dimostrato in una lunga carriera da attore la sua versatilità conquistando un Oscar nel 1988 come miglior attore protagonista per gli Intoccabili, due Bafta e tre Golden Globes.

Nominato Sir dalla regina nel 2000, l’attore scozzese, grande appassionato di calcio, ha interpretato diversi altri film di successo tra cui ‘Caccia a ottobre rosso’, ‘Il nome della rosa’, ‘Indiana Jones e l’ultima crociata’ e ‘The Rock’.

Secondo quanto riferito da Variety News, Sean Connery è morto nel sonno mentre si trovava alle Bahamas dopo aver combattuto una lunga malattia.

L’attore, che ha avuto anche un ruolo diretto nel mondo del calcio essendo stato vicepresidente dei Glasgow Rangers, è stato sposato all’attrice Diane Cilento dal 1962-1973. La coppia ha divorziato nel 1973. Connery lascia la seconda moglie, la pittrice Micheline Roquebrune, con la quale si era sposato nel 1975; il figlio Jason, pure attore, figlio della prima moglie, e un nipote, figlio di Jason.

Sean Connery e il calcio – Dal Celtic ai Rangers per amicizia

Sean Connery era un grande appassionato di calcio. Da ragazzo l’attore scozzese tifava per il Celtic Glasgow ma l’amicizia con David Murray, storico presidente dei Rangers, ne ha cambiato la fede sportiva, tanto da assumere anche il ruolo di vicepresidente degli stessi Glasgow Rangers.

«Il calcio era una mia grande passione mentre crescevo. Mio padre mi ha presentato al Celtic e abbiamo giocato a calcio in quello che chiamavamo il back green che era, appunto, fatto di cemento. Ho mantenuto il mio amore per il calcio. Mi sono allontanato quando ero molto impegnato con i film e poi ci sono tornato coinvolto nel Celtic e ricordo di aver aiutato il club per la partita di beneficenza di Jock Stein», ha raccontato una volta Sean Connery, presentando la sua autobiografia.

Sempre in quell’occasione, Connery spiegò anche il perché del “passaggio” dai Celtic ai Rangers.

«Ho cambiato la mia fede calcistica per David Murray. tra noi c’è stata subito una bella chimica. Ci siamo goduti la reciproca compagnia è un ragazzo fantastico e da allora siamo rimasti molto, molto buoni amici. Così i tifosi del Celtic mi sputano addosso se vado a Parkhead».

Sean Connery e il calcio – La passione di 007 per Gattuso

Da vicepresidente dei Glasgow Rangers, Sean Connery ebbe modo di incrociare anche dei calciatori italiani come l’attuale allenatore del Napoli, Gennaro Gattuso, e Lorenzo Amoruso.

Come ha rivelato il giornalista Marino Bartoletti, Connery, quand’era vicepresidente dei Rangers non voleva che Gattuso lasciasse il club perché era sicuro che sarebbe diventato un campione.

Mentre a Lorenzo Amoruso, tornato recentemente alla ribalta dopo la partecipazione a Temptation Island, disse che avrebbe potuto fare l’attore, considerato il suo aspetto.