Steven Zhang, presidente dell'Inter (foto ufficio stampa Inter)

“Per riuscire a rendere l’Inter grande bisogna essere competitivi. Siamo orgogliosi della storia del club. Le nostre priorità sono vincere e impegnarci al massimo per riuscirci, ottenendo anche dei risultati finanziari: abbiamo lavorato per questo negli scorsi anni. Sono fiero di aver messo assieme un gruppo che crede nel progetto. Tutti devono collaborare”. Lo ha detto il presidente dell’Inter Steven Zhang in durante un’intervista a SportLab, l’evento digitale dedicato al futuro dell’industria dello sport per i 75 anni di Tuttosport e Corriere dello Sport-Stadio.

“Specialmente per un club come l’Inter, che ha un passato glorioso di cui andiamo fieri, cercare di vincere ed essere competitivi, giocare al meglio, è la nostra priorità più importante. A questo scopo occorre una società stabile, risultati finanziari e una ottima organizzazione. Questo è stato il lavoro negli ultimi tre anni e lo sarà anche nei prossimi. La cosa che mi ha reso piùà orgoglioso in questi anni è stato il modo di aver mostrato al mondo che abbiamo competenze di poter competere ad alti livelli”.

“Per risolvere il problema legato al Covid-19 bisogna analizzare tutti gli aspetti. Dobbiamo pensare ai prossimi quattro-cinque anni e guadagnare pubblico, non solo attraverso le televisioni, ma anche tramite cellulari o altri dispositivi. Dobbiamo raggiungere i consumatori, a prescindere dalla cultura e dalla zona di provenienza. Bisogna utilizzare la tecnologia in modo saggio”.

“Il budget e i ricavi saranno influenzati dall’emergenza, ma a lungo termine tecnologia e innovazione saranno senz’altro la soluzione. Osservando la possibilità di guadagnare pubblico non solo in tv ma tramite digital devices, alla fine la tecnologia aiuterà il mondo intero e non solo il calcio, dando la capacità di raggiungere più tifosi e consumatori in tutto il mondo. Ci sono diversi fattori da analizzare, diversi rischi, ma per affrontare i problemi bisognerà investire nella tecnologia e guardare a lungo termine”.